SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS Sfondo Assos
Assos Top
TOP Shimano
Home > gn > ARU: “AL MONDIALE VOGLIO ESSERCI, ANCHE COME GREGARIO”
Credit photo Stefano Spalletta

ARU: “AL MONDIALE VOGLIO ESSERCI, ANCHE COME GREGARIO”

Condividi

Fabio Aru cerca “uno spiraglio di luce, una fuga o un’azione buona”. Con queste parole il corridore della UAE Team Emirates si è confidato a Claudio Ghisalberti de La Gazzetta dello Sport: nell’intervista in edicola quest’oggi, Aru spiega: “Sabato non ho chiuso lontano dai migliori, per questo domenica ero partito con un buon morale. Poi in corsa ho patito come un cane per 70 chilometri”.

Dopo un Giro d’Italia che lo ha distrutto moralmente, non si riesce ancora a capire il motivo per il quale Aru non riesca ad esprimersi sui suoi livelli: ha vinto una Vuelta, è salito sul podio del Giro e ha vinto la maglia di campione d’Italia. Ma questa è davvero un’annata nera. “Non ho fatto errori e non mollo di un centimetro. Ho resistito solo per la mia grande forza mentale”.

Capitolo mondiali: se qualche giorno fa il capitano della UAE Team Emirates aveva affermato di non essere sicuro di poter essere utile alla nazionale con questo stato di forma fisica, nell’intervista in edicola oggi il sardo corregge il tiro e si mette a disposizione di Davide Cassani: “Con la maglia azzurra metto da parte le ambizioni personali e mi metto a disposizione della squadra per qualsiasi ruolo in cui posso essere utile”.

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

KRISTOFF: “SPERO CHE LA UAE NON MI FACCIA SOLO LAVORARE PER GAVIRIA”

CondividiAlexander Kristoff rompe il silenzio per commentare la propria stagione alla UAE Team Emirates e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *