SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO COSMOBIKE
Sfondo Assos
TOP Shimano
Home > gn > BILANCI 2018 – TEAM SKY, UN DOMINIO ASSOLUTO NELLE CORSE A TAPPE
Foto Fabio Ferrari - LaPresse 27/05/2018 Roma (Italia) Sport Ciclismo Giro d'Italia 2018 - edizione 101- tappa 21 ROMA - ROMA Nella foto: FROOME Chris (GBR) (TEAM SKY) vincitore Giro D'Italia Photo Fabio Ferrari - LaPresse May 27, 2018 Roma (Italy) Sport Cycling Giro d'Italia 2018 - 101th edition - stage 21 ROMA - ROMA In the pic: FROOME Chris (GBR) (TEAM SKY) winner of Giro d'italia

BILANCI 2018 – TEAM SKY, UN DOMINIO ASSOLUTO NELLE CORSE A TAPPE

Se la Quick Step Floors è stata la squadra più vittoriosa del 2018, il Team Sky è stata la formazione che ha dominato di più nelle corse a tappe. 43 vittorie complessive per la compagine britannica, in una stagione che ha visto una nuova doppietta nei grandi giri: se nel 2017 Chris Froome ha vinto sia il Tour che la Vuelta, nel 2018 la Sky si è imposta con il keniano bianco al Giro e con Geraint Thomas al Tour de France. 

Già fermandoci a queste due vittorie possiamo parlare di una stagione a dir poco trionfale per il Team Sky, ma non c’è solo questo: Sir Dave Brailsford ha dimostrato di avere un occhio di riguardo anche per i giovani talenti, con l’ingaggio di Egan Bernal che già corre con l’esperienza di un grande capitano pur essendo solo alla sua prima esperienza in una formazione World Tour. Il successo nella classifica generale al Giro della California e il grande Tour de France disputato hanno fatto capire ancora una volta che il colombiano sarà l’uomo di punta negli arrivi in salita fin dalla prossima stagione, dove potrebbe addirittura provare a correre il Tour de France come co-leader di Thomas o di Froome. 

Non bisogna poi dimenticare l’ulteriore crescita del polacco Michael Kwiatkowski, che si è tolto l’immensa soddisfazione di vincere la Tirreno-Adriatico prima di affrontare la Milano-Sanremo da favorito e prima di correre il Tour de France in appoggio ai propri capitani. Quante altre squadre possono vantare un ex campione del mondo che svolge il ruolo del gregario?

Se proprio vogliamo trovare un “difetto” alla stagione del Team Sky è nelle classiche-monumento. La formazione britannica quest’anno non è riuscita a vincere nessuna delle 5 classiche più importanti del ciclismo mondiale, e non è nemmeno riuscita a salire sul podio di uno di questi. Però, per il 2019, le prospettive sembrano essere rosee anche sotto questo punto di vista: se la Sky sarà sicuramente la formazione da battere nelle gare a tappe, lo sarà anche nelle classiche, a cominciare da un Michael Kwiatkowski che vorrà riconquistare quella Milano-Sanremo già vinta nel 2017 per proseguire con il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix, che sono nel mirino di Gianni Moscon.

A questo proposito, l’italiano merita davvero un discorso a parte. Dopo l’allontanamento dal Tour de France per il presunto pugno sferrato in gara, il corridore ha dimostrato di avere acquisito non solo una grande maturità fisica, ma anche mentale. Gianni era atteso già quest’anno alla prova Fiandre e Roubaix, ma purtroppo è mancato qualcosa. Il suo finale di stagione è stato però irresistibile, senza contare la grande prestazione del mondiale di Innsbruck. Moscon è un altro dei corridori più importanti del futuro del ciclismo mondiale, e nel 2019 potrà togliersi davvero delle grandi soddisfazioni.

 

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

SIGLATA LA PARTNERSHIP TRA INBICI TOP CHALLENGE E GIRO SARDEGNA

Per tutti gli abbonati del circuito iscrizione scontata e bonus da 50 punti in classifica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *