SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > G News > CERIMONIALE DI PREMIAZIONE, CREPALDI: “UNA SOCIETA’ PIU’ INCLUSIVA E’ ANCHE QUESTO”
Tour de France 2020 - 107th Edition - 15th stage Lyon - Grand Colombier 174,5 km - 13/09/2020 - Tadej Pogacar (SLO - UAE - Team Emirates) - photo Kei Tsuji/BettiniPhoto©2020

CERIMONIALE DI PREMIAZIONE, CREPALDI: “UNA SOCIETA’ PIU’ INCLUSIVA E’ ANCHE QUESTO”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Il Tour de France 2020 passerà alla storia come la prima edizione della corsa nella quale, durante il cerimoniale di premiazione, vediamo sul podio non più le due miss, ma un uomo e una donna al fianco dei corridori. Niente baci a causa del protocollo Covid-19, ma la presenza di un uomo è sicuramente una novità in ambito ciclistico.

Abbiamo affrontato questo argomento con Marco Crepaldi, esperto di psicologia sociale e fondatore di Hikikomori Italia, il quale, nell’intervista audio realizzata durante il programma Ultimo Chilometro, ha applaudito alla decisione presa da ASO alla vigilia della partenza di questa edizione del Tour de France.

ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Secondo Crepaldi, infatti, “Creare una società più paritaria significa anche essere pronti a superare tradizioni discriminatorie, nonostante “si è fatto sempre così” e vi siamo affezionati. Questa decisione del Tour de France certo non sconfiggerà il sessismo, ma è un piccolo tassello verso una società più inclusiva”.

Marco Crepaldi

Un’altra chiave di lettura può essere vista anche nell’omosessualità: “Si dà per scontato che tutti i ciclisti siano omosessuali, e che preferiscano ricevere un bacio da una donna piuttosto che da un uomo. Pochissimi corridori hanno il coraggio di fare coming out durante la loro carriera”.

Du seguito vi proponiamo il link all’intervista. Buon ascolto.

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *