MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

CICLISTI IN GRUPPO NELLA ZONA ROSSA, MULTA DI 400 EURO

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Un gruppo di cinque ciclisti ha ricevuto una multa di 400 euro a persona per aver pedalato insieme in una delle cosiddette “zone rosse”. I cinque pedalatori si trovavano in Toscana, regione che nell’ultimo periodo è stata decretata zona rossa e nella quale vigono le norme più severe per il contenimento del contagio da Covid-19.

CICLOPROMOCOMPONENTS  BANNER BLOG NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Ogni persona appartenente al gruppo dei ciclisti ha quindi ricevuto una multa di 400 euro. Nelle zone rosse è infatti possibile pedalare solo singolarmente, mantenendo una distanza di almeno due metri tra una persona e l’altra.

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

CICLOPROMOCOMPONENTS  BANNER BLOG NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

19 Commenti

  1. beh se sono stati multati per non aver mantenuto la distanza di sicurezza mi viene da pensare che stessero pedalando tutti affiancati nel bel mezzo della strada, come al loro solito, quindi ben gli sta doppiamente.

    • Hanno fatto bene a multarli…. in 5 poi…
      Ridicolo invece andare singolarmente e nn poter uscire dal proprio comune.. Senza senso

  2. In bdc cosa cambia pedalare da soli nel proprio comune o attraversare altri attigui..si sa che per un allenamento decente si fanno almeno dai 50km in su.. l’importante è osservare le prescrizioni..non si può far danno ad alcuno stando distanti e con la mascherina nelle soste eventuali.

  3. Scusate ma se io esco con 1 o 2 amici e restiamo distanti 2 o più metri dov’è il problema?

  4. Da ciclista pluridecennale ritengo giusta la sanzione. Le regole vanno rispettate per la salute di tutti

  5. Maledetti 4000 euro a testa gli devono fare di multa!!!! Per colpa di questi e altri non ce ne libereremo mai di sto virus

  6. Sono d’accordo con te su tutto meno che sulla macchina!! Potrebbe essere preso come giustificazione se fermati!!

  7. Ma questi sono impazziti , questa deriva antidemocratica deve finire e va in tuttui i modi contestata.
    Voglio fare una premessa :”Non sono un ciclista” , ho senpre e tutt’ora pratico sport , arti marziali ginnastica e corsa campestre , tutti gli indicatori scientifici spiegano che l’artivita fisica è il miglior modo per fortificare mente e corpo , quindi far sì che il nostri sistema immunitario sia abbastanza forte per combattere qualsiasi virus , anche quelli più potenti del covid 19 .
    Difendere la libertà di movimento a tutti i costi , creiamo una barricata e combattiamo questa politica con i loro esecutori di regole (chiaramente anticostituzionali).
    Viva lo sport, capite se si tratta di buisnes (vedi calcio) non ci sono problemi , purtroppo la mamma dei cretini é sempre in cinta .
    Cari saluti Luca Soleo

  8. In base a cosa pensate che nella zona rossa con la bicicletta si può fare ciclismo entro i confini comunali? Secondo quanto ho letto sul sito del la presidenza del consiglio dei ministri si può fare attività motoria a piedi o in bicicletta, solo nei pressi dell’abitazione. Poi parla di distanze tra persone. Attività motoria ad un metro da chi si incontra o con i quali si fa attività e due metri se si fa attività sportiva. Poi sul sito del ministero della salute c’è la definizione di attività motoria e attività sportiva: L’attività motoria, secondo la definizione del ministero della Salute, sta a indicare l’attività fisica, ovvero “qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo” Mentre l’attività sportiva “comprende situazioni competitive strutturate e sottoposte a regole ben precise”. in base a questa definizione l’attività sportiva è solo quella relativa alle gare. Per tanto a meno che non siate in gara, dovete pedalare nei pressi di casa. Con la bici però, si può andare a lavoro.

  9. Hanno fatto bene a multarli, chi sono loro per non stare alle regole?

    • Cerasani Salvatore

      Le regole se non vengono rispettate è giusto che sia così, ma praticare sport singolarmente non è di certo un reato soprattutto fa molto meglio di chi fa assemblamento nei supermercati o nelle piazze comunque non siamo nessuno, parlo semplicemente da ciclista professionista e da persona come qualunque altra ma non imbecille anzi con molta precauzione, quello che posso consigliare cominciate a fare sport singolarmente per adesso, poi come volete anche in grupoo

  10. Buongiorno, sono un ciclista da 30 anni e abito in zona rossa, per me uscire da solo è consuetudine anche non in lock down. Trovo giusta questa multa ma penso che sia sbagliato non consentire di uscire dai confini comunali per pedalare, correre o come ho letto andare a caccia. Anche vietare di prendere la macchina per fare sport lontano da casa è ingiusto, perché nella propria macchina da soli non si può infettare né essere infettati.
    Cordiali saluti. Marco.

  11. Ottimo sito x informazione ciclistica.

    • Io amo andare in bici e non riesco a stare fermo,chiedo se
      Abito in zona rossa e vado in bici da solo posso uscire e passare in un altro comune?

  12. Multa forse un po alta, che denota l’interesse principale di fare cassa. Coretto multare i ciclisti che troppo spesso se ne infischiano del codice stradale e delle regole.

    • La multa e alta apposta per far rispettare le regole ,io abito in zona rossa è uso la bici tutti i giorni e rispetto le regole non mi hanno mai fermato

    • sportivo da divano? Tu come quelli che sputano sul ns Paese che avendo noi in casa la mafia declinano l’equazione che allora tutti gli italiani sono mafiosi….se stavo zitto facevo più bella figura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *