MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
Home > G News > COMMENTOUR – LA VIGILIA DEL CAPITOLO DI STORIA
Tour de France 2020 - 107th Edition - 19th stage Bourg en Bresse - Champagnole 166,5 km - 18/09/2020 - Primoz Roglic (SLO - Team Jumbo - Visma) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2020

COMMENTOUR – LA VIGILIA DEL CAPITOLO DI STORIA

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Come ci si sente quando sai che il giorno dopo potresti scrivere una pagina di storia dello sport? Essere il primo corridore sloveno capace di vincere il Tour de France? Diventare il rappresentante di una nazione giovane, nata relativamente da pochi anni. hai la maglia gialla, hai tutti gli occhi puntati su di te. Sai che la cronometro è la tuia specialità. Ma sai anche che tutto deve andare per il verso giusto: basta davvero un nonnulla per pregiudicare non il lavoro di tre settimane, ma di mesi e mesi di allenamento.

Tour de France 2020 – 107th Edition – 19th stage Bourg-en-Bresse – Champagnole 166,5 KM – 18/09/2020 – Primoz Roglic (SLO – Team Jumbo – Visma) – photo POOL/BettiniPhoto©2020

Primoz Roglic non è un corridore che ama stare troppo sotto i riflettori. Poche parole, sorridente ma schivo, sempre in grado di sopportare la pressione. Eppure, anche in questo caso, il peso può schiacciare anche il corridore più forte. Ecco, come ci si sente? Come si può sentire un corridore che domani deve esprimersi al meglio, e che è cosciente che il suo più diretto avversario, Tadej Pogacar, lo ha già battuto in una cronometro in salita? Perché al campionato nazionale sloveno è successo. Questo è il Tour de France: le energie sono quelle che sono, domenica si finisce a Parigi. Bisogna dare il massimo e sei solo, tu, la tua bici e il cronometro.

Sicuramente Roglic sarà in grado di gestire la pressione di un corridore chiamato a vincere, e chissà se domenica non si scioglierà in un qualche gesto commovente dal palco di Parigi. qualora tutto dovesse andare per il verso giusto. Roglic può vincere, Primoz è chiamato a scrivere la storia. Per una nazione piccola, ma che si è presa, per ora, il primo e il secondo posto nella corsa a tappe più prestigiosa al mondo.

ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *