MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
Tour de France 2020 - 107th Edition - 18th stage Meribel - La Roche sur Foron 175 km - 17/09/2020 - Richard Carapaz (ECU - Team Ineos) - Michal Kwiatkowski (POL - Team Ineos) - photo POOL/BettiniPhoto©2020

COMMENTOUR – UNA VITTORIA CHE VALE PIU’ DI MILLE PAROLE

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Il Team Ineos Grenadiers, precedentemente conosciuto con il nome di Team Sky, è stata la formazione “cannibale” dell’ultimo decennio al Tour de France. 7 vittorie nelle ultime 9 edizioni: Bradley Wiggins nel 2012, Chris Froome nel 2013, 2015, 2016 e 2017, Geraint Thomas nel 2018, Egan Bernal nel 2019. Quest’anno la formazione di Dave Brailsford non vincerà la Grande Boucle, come già accaduto nel 2014, anno in cui si impose Vincenzo Nibali con la maglia dell’Astana. Ma permettetemi di dire che hanno conquistato la vittoria più emozionante, più bella. Semplicemente da brividi.

Tour de France 2020 – 107th Edition – 18th stage Meribel – La Roche sur Foron 175 km – 17/09/2020 – Richard Carapaz (ECU – Team Ineos) – Michal Kwiatkowski (POL – Team Ineos) – photo POOL/BettiniPhoto©2020

L’abbraccio sul traguardo di Richard Carapaz e Michal Kwiatkowski vale più di mille tattiche di gara. E’ stata una vittoria spettacolare per il modo in cui i ragazzi hanno vissuto gli ultimi chilometri: avanti insieme, da soli, godendo il trionfo che stava per arrivare metro per metro. Senza stabilire chi avrebbe dovuto vincere: la squadra ha perso il proprio capitano dopo aver lavorato tutti insieme per cercare di fargli conquistare la maglia gialla. Insieme, la squadra ha perso. Oggi, Kwiatkowski e Carapaz tagliano il traguardo abbracciati. Insieme, la squadra ha vinto.

Shimano Banner archivio Blog
CICLOPROMOCOMPONENTS  BANNER BLOG NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

L’immagine di oggi è un po’ l’antitesi di quanto avevamo visto al Tour de France del 2012, quando il corridore che sembrava il più forte, Chris Froome, fu più volte fermato da ordini di scuderia per permettere a Bradley Wiggins di vincere il Tour de France. Un’immagine che ha fatto diventare la squadra, agli occhi dei tifosi, una formazione con dei tecnici eccessivamente calcolatori. Oggi abbiamo visto lo spettacolo vero, e questo arrivo in parata resterà per sempre nella storia del ciclismo.

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

Shimano Banner archivio Blog
CICLOPROMOCOMPONENTS  BANNER BLOG NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *