GSG.COM  SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
Santos Tour Down Under 2020 - 6th stage Mclaren Vale - Willunga Hill 151 km - 26/01/2020 - Scenery - Peloton - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

COVID-19, LE “BOLLE” DELL’UCI “SCOPPIANO”: CONTAGIATI E FALSI POSITIVI IN GRUPPO

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Il sistema delle “bolle”, elaborato dall’Unione Ciclistica Internazionale per fronteggiare il Covid-19, sembra non servire a molto. E’ di pochi giorni fa la notizia di Leonardo Basso positivo al Coronavirus, seppur asintomatico, mentre il Team Ineos si è dovuto ritirare in blocco dal campionato italiano. Per non dimenticare le ferree regole adottate dai team, che non hanno permesso a Elia Viviani e Sonny Colbrelli di prendere parte all’europeo.

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

E’ di ieri, invece, la notizia che Oscar Gatto, corridore della Bora-hansgrohe, sia un “falso positivo” al Covid-19. La squadra aveva rilevato una positività al virus, si è ritirata dalla Bretagne Classic ma il secondo tampone è risultato negativo.

A lanciare seri dubbi sul sistema delle “bolle” è Ralph Denk, team manager della Bora-hansgrohe: “Sembra che le mie preoccupazioni siano confermate. È noto che i test PCR hanno un certo tasso di errore e quindi producono risultati falsi positivi. Questo di per sé non sarebbe un problema, se ci fosse la possibilità di controllare immediatamente i risultati nel caso di riscontro positivo.

Santos Tour Down Under 2020 – 4th stage Norwood – Murray Bridge 152,8 km – 24/01/2020 – Scenery – Peloton – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

Stiamo parlando di atleti che si sono preparati per una gara per settimane o mesi e poi potrebbe non essere consentito di prendere parte all’evento a causa di un falso positivo. Oggi abbiamo ritirato tutta la nostra squadra da una gara WordTour rinunciando alla visibilità sulla quale si basano gli impegni dei nostri sponsor. Certo, la salute di tutte le persone coinvolte dovrebbe e deve sempre avere la priorità, tuttavia è ancora insoddisfacente che non si tenga conto di tutti gli altri aspetti”.

Ralph Denk ragiona da vero manager quale egli è. E se una cosa del genere accadesse al Tour de France?

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

SCOTT BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *