SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER

DOPING, MALACARNE SOSPESO ANCHE SE HA SMESSO DAL 2016

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Quello che sta toccando Davide Malacarne è uno di quei casi dei quali avremmo fatto volentieri a meno di parlare, se non fosse che siamo ai limiti dell’assurdo. L’ex corridore di QuickStep, Europcar e Astana ha ricevuto dalla NADO la comunicazione di un’inibizione per un anno, a decorrere dal 20 gennaio 2020 e con scadenza al 19 gennaio 2021, nonostante non sia più un corridore professionista dal 2016. L’anno seguente ha svolto alcune gare di ciclocross, ma la sua carriera professionistica è praticamente finita lì.

Secondo quanto riporta Il Gazzettino, all’origine dell’inibizione di Davide vi è la violazione dell’obbligo di reperibilità. Malacarne non avrebbe fornito informazioni sui luoghi dove si trovava e dove quindi poteva essere raggiunto per sottoporsi a controlli a sorpresa. Ma il corridore sostiene anche di avere comunicato formalmente alla Federazione già a fine 2018 la decisione di non correre più, anno in cui aveva svolto alcune gare di mountain bike.

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *