SFONDO ASSOS
GSG CUSTOM BANNER TOP
GSG SCONTO BANNER TOP
GSG SAMMER PROMOTION BANNER TOP
Home > G News > FABIO ARU: “HO IMPARATO MOLTO DALLA STAGIONE 2019”
Tour De France 2019 - 106th Edition - 6th stage Mulhouse - La Planche des Belles Filles 157 km - 11/07/2019 - Fabio Aru (ITA - UAE - Team Emirates) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2019

FABIO ARU: “HO IMPARATO MOLTO DALLA STAGIONE 2019”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


La stagione 2019 non è stata di certo una delle più positive nella carriera di Fabio Aru. Il corridore della UAE Team Emirates si è dovuto operare all’arteria iliaca della gamba, e non ha potuto prendere parte al Giro d’Italia. Nonostante il poco allenamento, il sardo si è presentato al via del Tour de France e alla Vuelta, ma si è ritirato prima della partenza della tappa di Bilbao.

In questi giorni, la UAE Team Emirates ha organizzato un team building in vista del 2020 negli Emirati Arabi. Il corridore italiano è stato intervistato dal sito PezCycling; stuzzicato sul bilancio stagionale, Aru ha affermato: “E’ importante prestare molta attenzione ai programmi fisici, ed è importante essere concentrato al 100%. Questo è il modo più importante per iniziare la preparazione per migliorare al massimo livello. Ho imparato molto in questa stagione, e servirà d’esperienza per il prossimo anno”.

Nell’intervista, Aru ha parlato anche del suo rapporto con i giovani corridori: “È un piacere essere un modello per i bambini. Ho ottenuto buoni risultati e sono felice che i bambini mi supportino. Ma la cosa più importante è che noi corridori siamo per loro fonte di ispirazione nel sostenere questo sport. Da giovane ho mostrato immediatamente risultati importanti, questo è un segno che il ciclismo è cambiato. I giovani, quando passano al professionismo dimostrano di essere già pronti per essere immediatamente competitivi. Anche se io sono ancora giovane, aiuto i ciclisti più giovani a mostrare un buon atteggiamento e a cercare di evitare di commettere errori”.

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Condividi:

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
DIPA ABBIGLIAMENTO NERO BANNER BLOG
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
Banner archivio Blog - Shimano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *