SFONDO ASSOS
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > gn > GIRO DELLA VALLE D’AOSTA NEL CAOS: IL GRUPPO SBAGLIA STRADA E I CORRIDORI PROTESTANO

GIRO DELLA VALLE D’AOSTA NEL CAOS: IL GRUPPO SBAGLIA STRADA E I CORRIDORI PROTESTANO


La prima tappa in linea del Giro della Valle D’Aosta ha regalato tanto caos e tensione in gruppo. Dopo il cronoprologo di ieri, nel quale c’è stato un errore di rilevazione di un tempo, oggi i giovani Under 23 in gara hanno dovuto affrontare una frazione molto difficile, con arrivo a Saint Gerves dopo 126 km ricchi di salite.

A 28 km dall’arrivo i battistrada attraversano un incrocio: transita anche il primo gruppo inseguitore e il secondo. Nel momento in cui deve però transitare il grosso del gruppo, una motostaffetta gira nella direzione sbagliata, tratta in inganno da un cartello giallo che indicava una zona turistica. Il gruppo si ritrova così in una strada che immette verso un’azienda agricola. Un vicolo cieco dal quale non c’è via d’uscita.

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
DIPA ABBIGLIAMENTO BANNER BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

Neutralizzata la corsa, il gruppo si ricompatta a 20 km dall’arrivo: la direzione di corsa fa ripartire i ragazzi con gli stessi distacchi che vi erano prima di questo errore. La decisione, però, non viene gradita da tutti, anche perché non si tratta più di una buona parte del gruppo, ma vengono rimessi dentro anche i corridori che già si erano staccati.

Mentre dietro si protesta, anche perché la nuova partenza è stata data in un tratto di discesa, i corridori davanti vanno a giocarsi il successo. Vince l’olandese Shelling, davanti a Chevalier e a Vansevenant. Il gruppo, invece, giunge a circa 15 minuti di ritardo, e alcuni dei ragazzi decidono addirittura di non tagliare la linea del traguardo in segno di protesta. Molti di loro si fermano davanti al desk dei giudici di gara per applaudirli in maniera ironica.

Domani si svolgerà la seconda tappa, la Aymavilles-Valsavarenche di 137 km, ma tante squadre non vogliono partire alla luce di quanto accaduto.

 

DIPA ABBIGLIAMENTO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *