MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

GIRO DI COMMENTI – FROOME, UNA PARTENZA IN SALITA

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Diciamo la verità, non siamo del tutto abituati a vedere un Chris Froome in difficoltà già nella prima tappa.

Soprattutto se si tratta di una cronometro. Froome è un dominatore, un corridore che lascia molto poco spazio agli altri. Ma è anche vero che non siamo abituati a vederlo al Giro d’Italia: la sua ultima partecipazione alla corsa rosa risale a otto anni fa, al 2010, nell’anno in cui si impone Ivan Basso con la maglia della Liquigas. Quell’anno, durante la 19/a tappa, da Brescia ad Aprica, Froome andò a casa in quanto la giuria lo squalificò per essersi attaccato ad una macchina al seguito della corsa. Ne è passata di acqua sotto i ponti: quel ragazzo, dopo quel giorno, riuscì prima a diventare un perfetto gregario per Bradley Wiggins, e poi a diventare l’uomo più forte del mondo nelle grandi corse a tappe.

La storia tra il keniano bianco e il Giro d’Italia riprende dopo quel brutto episodio, dopo le maglie gialle al Tour e dopo la Vuelta conquistata lo scorso anno. Una storia che però non comincia per niente bene: caduta nella ricognizione del percorso e 21/a posizione oggi, a 37 secondi da Tom Dumoulin.

 

INBICI STORE BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Diciamola tutta, per Froome è un distacco che è possibile recuperare senza troppi problemi, soprattutto se deciderà di azionare la sua pedalata micidiale in salita, nelle tante ascese che il gruppo dovrà affrontare in questo Giro d’Italia. Il problema, per lui, è che Tom Dumoulin sembra già essere il grande padrone della corsa rosa. L’olandese ha iniziato dove aveva finito, e ha dimostrato di essere fortissimo sia a cronometro che in salita. Dopo la consacrazione dello scorso anno, il corridore della Sunweb vuole confermarsi, anche a discapito di Froome.

Sarà sicuramente uno scontro tra titani. Nella speranza che Fabio Aru, Domenico Pozzovivo e Davide Formolo possano inserirsi in questo dualismo che sarà il motivo portante di questa corsa rosa.

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Direttore del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *