Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS
Assos Top
TOP Shimano
Home > gn > GIRO DI COMMENTI – L’IMPRESA SI E’ CONCRETIZZATA. ORA QUESTO GIRO E’ VERAMENTE SUPER

GIRO DI COMMENTI – L’IMPRESA SI E’ CONCRETIZZATA. ORA QUESTO GIRO E’ VERAMENTE SUPER

Condividi

Ieri avevo chiesto solo una cosa ai corridori, l’unica cosa che era mancata fino ad oggi ad un Giro d’Italia bello, incerto e divertente. Avevo chiesto un po’ di coraggio.

Avevo chiesto a qualcuno dei corridori che volevano lottare per la maglia rosa di attaccare da lontano, in modo tale da poter vedere un’azione coraggiosa, una di quelle di altri tempi. Magari sarebbe poi potuta finire male, ma è sempre bello provarci, perchè le azioni fatte con il cuore – oltre che con le gambe – restano sempre nel cuore dei tifosi.

Ad accendere la miccia, a realizzare questo mio desiderio, che spero di aver potuto condividere con molti lettori, è stato Chris Froome. Il corridore della squadra considerata la più calcolatrice, sulla che pianifica tutto: dal bicchiere d’acqua da bere in un certo momento della giornata ai rulli post gara, dall’allenamento all’alimentazione. Froome è un po’ l’emblema di questa formazione: grazie al Team Sky è diventato un fuoriclasse assoluto, risolvendo quei problemi che gli impedivano di esprimersi al meglio. E così sono arrivati, fino ad oggi, 4 Tour de France e una Vuelta.

Non sappiamo ancora come potrà finire questa corsa, perchè 40” di vantaggio su Tom Dumoulin sono davvero pochi. Ma aver recuperato più di 3 minuti in classifica generale davanti a un naufragato Yates è davvero tanta roba. Alzi la mano chi di voi non si è emozionato nel vedere questa azione solitaria a 80 km dal traguardo. L’ha fatto proprio lui, il corridore della squadra più calcolatrice, quella che non sarebbe in grado di dare spettacolo.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

E invece, il Team Sky ci ha sorpreso proprio a tutti stavolta. Perchè l’azione era pianificata, come lo stesso Froome ha affermato, e sapevano che sarebbe stata una follia. Una cosa pazza. Eppure, con questa dose di follia, adesso si sta per realizzare quel sogno che si chiama maglia rosa.

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

UFFICIALE: FABIO ARU RINUNCIA AL MONDIALE DI INNSBRUCK

CondividiNiente mondiale di Innsbruck per Fabio Aru. Il corridore sardo, già convocato da Davide Cassani …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

// Codice AG Contatore rivista