SFONDO ASSOS
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > G News > GIRO D’ITALIA, VERSO UN ALTRO SPRINT A NOVI LIGURE

GIRO D’ITALIA, VERSO UN ALTRO SPRINT A NOVI LIGURE

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


La seconda settimana del Giro d’Italia 2019 prosegue con un’alta giornata dedicata agli uomini veloci. L’undicesima tappa, 221 chilometri da Carpi a Novi Ligure, si presenta come un vero e proprio tavolo da biliardo che dovrebbe esaltare le caratteristiche dei velocisti. 

Dall’Emilia, dove si trova la sede di partenza, i corridori faranno rotta verso Ovest e la Liguria, dove si concluderà una frazione che, almeno sulla carta, non dovrebbe nascondere insidie per gli uomini di classifica, priva di asperità e Gpm di qualsiasi tipo. Da segnalare, lungo il percorso, i due traguardi volanti di San Zenone al Po e Pontecurone, posti rispettivamente al chilometro 147 e 189. Gli ultimi 30 chilometri sono caratterizzati da una leggerissima tendenza a salire, che però non dovrebbe inficiare la marcia dei girini. Anche il finale è più facile rispetto ad altri, con un rettilineo conclusivo da tre chilometri che dovrebbe favorire i treni più attrezzati per tirare la volata al velocista della squadra. 

Per quanto riguarda i favoriti, purtroppo, bisogna fare i conti con le cadute di ieri, che hanno segnato diversi dei possibili protagonisti, a partire dalla maglia ciclamino di Pascal Ackermann (BORA-hansgrohe), arrivato al traguardo con diverse ferite sul corpo. Il successo di Arnaud Démare (Groupama-FDJ) ha rilanciato le ambizioni del francese, mentre Elia Viviani (Deceuninck – Quick Step) è ancora alla ricerca del suo primo successo in questa edizione della corsa rosa. Problemi, derivanti dalla caduta, potrebbero influenzare anche Jakub Mareczko (CCC) e Matteo Moschetti (Trek-Segafredo). Tra gli altri, sempre caldo il nome di Caleb Ewan (Lotto Soudal), mentre corridori come Giacomo Nizzolo (Dimension Data) potrebbero sfruttare l’occasione per cogliere un piazzamento prestigioso o, perché no, una vittoria di peso. 

 

A cura di Gianluca Santo per InBici Magazine

Condividi:

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
Banner archivio Blog - Shimano
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
DIPA ABBIGLIAMENTO NERO BANNER BLOG
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *