Sfondo Assos
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > gn > IL TALENTO UCRAINO PADUN SCALPITA: “IN QUESTO 2019 VOGLIO TESTARMI NELLE CORSE A TAPPE E ALLE ARDENNE”
Presidential Tour of Turkey 2018 - 54th edition 5th stage Selcuk - Manisa 137,3,9 km - 13/10/2018 - Mark Padun (UKR - Bahrain - Merida) - photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2018

IL TALENTO UCRAINO PADUN SCALPITA: “IN QUESTO 2019 VOGLIO TESTARMI NELLE CORSE A TAPPE E ALLE ARDENNE”

Mark Padun, classe 1996, non è solo uno dei talenti più promettenti del panorama mondiale ma, da quest’anno, dopo il ritiro del connazionale Andrey Grivko, è anche l’unico ciclista professionista ucraino. Al primo anno con la Bahrain Merida, formazione World Tour, ha saputo centrare una vittoria, riconfermando le grosse potenzialità che già nella categoria minore aveva messo in mostra.

In occasione della presentazione della nuova partnership tra la squadra di Vincenzo Nibali e il Gruppo Autotorino, abbiamo parlato con Padun per scoprire i suoi prossimi impegni:“Inizierò il mio 2019 di gare a fine febbraio. Prima di tutto sarò al via della Vuelta ao Algarve in Portogallo e poi parteciperò alla Parigi Nizza con l’intento di supportare i nostri capitani e ottenere un risultato positivo anche dal punto di vista personale. Poi concluderò la prima parte di stagione con le Ardenne, prima del Giro di Romandia e del Tour de Suisse”.

“La passata stagione è stata positiva, – prosegue il corridore ucraino – ho conquistato anche una vittoria (la quinta tappa del Tour of the Alps), tuttavia so che ho commesso alcuni errori e ho il margine per crescere ancora. Voglio testarmi nelle classiche delle Ardenne ma soprattutto nelle corse a tappe, per capire se posso essere competitivo anche per la classifica generale. Con la Bahrain Merida mi trovo molto bene, è come se fossi qui da anni, sento di aver la loro fiducia e voglio ripagarli”.

Fiducia nei propri mezzi e idee molto chiare sul futuro: “Sono uno scalatore che si adatta soprattutto alle salite lunghe e regolari, non me la cavo male nemmeno a cronometro. Il mio obiettivo principale è migliorare di continuo. Il sogno invece: vincere il Tour de France o il Giro d’Italia, visto che ormai da anni abito a Bergamo”.

 

Da Curno, Davide Pegurri per InBici Magazine

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

COSMOBIKE 2019:UN PALINSESTO MAI VISTO

Nuova data (16 e 17 febbraio) e nuovo format (in collaborazione con la Gazzetta dello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *