SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > G News > IMOLA 2020, GANNA: “HO VINTO PERCHE’ HO ALLONTANATO LA PRESSIONE”
Road World Championships Imola 2020 - Men Elite Time Trial - Imola - Imola 31,7 km - 25/09/2020 - Wout Van Aert (BEL - Team Jumbo - Visma) - Filippo Ganna (ITA - Team Ineos) - Stefan Kung (SUI - Groupama - FDJ) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

IMOLA 2020, GANNA: “HO VINTO PERCHE’ HO ALLONTANATO LA PRESSIONE”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Intervistato al microfono di Ettore Giovannelli, inviato della Rai a Imola, Filippo Ganna ha spiegato qual è stato il segreto del successo conquistato oggi a cronometro: “Non so spiegare la sensazione che sto provando, di sicuro tanta felicità. Non mi aspettavo questo successo perché fino a tre giorni fa ero in altura con Matteo Sobrero ed Enrico Gasparotto. Sono arrivato qui senza pressioni e forse è stato questo il segreto che mi ha portato al successo”.

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
BIKE LIFE BANNER BLOG NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Ganna è il primo campione del mondo italiano nella cronometro Elite: una prova non facile da gestire, soprattutto nella gestione dello sforzo. “Sono partito a tutta perché sapevo che al ritorno al velocità sarebbe stata alta, invece nella prima parte ho cercato di spingere più forte. Sulle curve, con Marco Velo e Marco Villa, abbiamo deciso di non prendere rischi in curva. Devo dire grazie ad Imola, al pubblico e al tifo delle persone”.

Road World Championships Imola 2020 – Men Elite Time Trial – Imola – Imola 31,7 km – 25/09/2020 – Filippo Ganna (ITA – Team Ineos) – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

Filippo ha vinto molti mondiali su pista, ma questo è il suo primo su strada: “I mondiali hanno tutti lo stesso valore. Questa maglia ha un peso, ma la testa deve essere sempre positiva, senza pressioni. Adesso ci sarà il Giro d’Italia, abbiamo un grande capitano come Geraint Thomas e l’obiettivo principale sarà lavorare con lui. Ieri sera ho cenato con Dennis e Thomas perché eravamo tutti e tre nella bolla Ineos-Grenadiers, ma stasera, mantenendo le dovute cautele, andrò a trovare gli altri azzurri in albergo per festeggiare tutti insieme”.

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

BIKE LIFE BANNER BLOG NEWS
Shimano Banner archivio Blog
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *