SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
Sfondo Assos
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO COSMOBIKE
TOP Shimano
Assos Top
Home > gn > INTERVISTA. IVAN SANTAROMITA: “ HO ANCORA VOGLIA DI MIGLIORARE E SOGNO DI CONQUISTARE IL LOMBARDIA O LA TRE VALLI”
Tour of the Alps 2018 - 2nd stage Lavarone - Alpe di Pampeago 145,5 km - 17/04/2018 - Ivan Santaromita (ITA - Nippo - Vini Fantini) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

INTERVISTA. IVAN SANTAROMITA: “ HO ANCORA VOGLIA DI MIGLIORARE E SOGNO DI CONQUISTARE IL LOMBARDIA O LA TRE VALLI”

Ivan Santaromita, campione italiano nel 2013 e professionista da più di dieci anni, con la grinta che da sempre lo contraddistingue, in questi giorni si sta preparando per la seconda parte di stagione. Il ciclista varesino infatti si trova con la Nippo Vini Fantini Europa Ovini in altura, presso l’Hotel Interalpen, per farsi trovare pronto e cercar di togliersi qualche soddisfazione. Abbiamo colto l’occasione per trovarlo e scambiare due parole con lui.

 

Poco fa i campionati italiani, ma tu quella maglia tricolore l’hai indossata. Quale è il tuo ricordo di quel trionfo?

“Vincere il campionato nazionale è stato sicuramente il momento più bello della mia carriera. Erano anni che inseguivo questo traguardo e riuscire a indossare quella maglia mi ha reso orgoglioso, oltre a darmi morale in ogni corsa che facevo. Con il tricolore poi, anche mia mamma riusciva a riconoscermi in televisione”.

E invece quest’anno un’altra grande prestazione a Darfo Boario.

“È vero, ma purtroppo il campionato italiano è una corsa dove conta solo vincere. Contavo di fare una buona prova, anche se il percorso non era adattissimo alle mie caratteristiche. Quando ho visto che da dietro è rientrato Elia Viviani, ho capito che sarebbe stato difficilissimo batterlo”.

photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

 

Quali differenze hai notato tra il W.T. e ora?

“Penso che il W.T. abbia un po’ ucciso il ciclismo. Logicamente, quando ero per esempio in Bmc e in Orica, avevo la possibilità di partecipare a tutte le gare del calendario. Ora con la Nippo, a volte si programma all’ultimo, anche perché, in alcuni casi, bisogna aspettare che arrivi l’invito. Io, dal canto mio, cerco sempre di farmi trovare pronto”.

Dopo tanti anni di professionismo, quali stimoli ti danno la forza di continuare?

“Negli ultimi due anni ho corso poco, tuttavia sento che il fisico mi sorregge e anche mentalmente ho intenzione di dimostrare che posso correre a questi livelli. Certo, è dura star lontano da casa e affrontare sacrifici, ma ho voglia di migliorare ancora. Attaccherò la bici al chiodo solo quando mi mancheranno tutti questi stimoli”.

Quale obiettivo o sogno vorresti centrare ancora?

“Prima di ritirarmi, mi piacerebbe vincere in due manifestazioni, alle quali sono molto legato: la Tre Valli Varesine, perché si conclude a due chilometri da casa mia, e il Giro di Lombardia, perché è sempre stata la gara dei miei sogni”.

Campionati Italiani Strada 2018 – National Championship Italy Road Race – Boario Terme – Boario Terme 233,8 km – 30/06/2018 – Ivan Santaromita (ITA – Nippo – Vini Fantini) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

 

Viste le tue caratteristiche e la buona prova tricolore davanti al c.t., un pensiero ai mondiali di quest’anno l’hai fatto?

“Non ci penso, non credo di rientrare nella rosa per mondiali, anche perché Cassani non mi ha parlato. Io però cercherò di fare il massimo come sempre per centrare un ottimo finale di stagione. Sicuramente il percorso iridato di quest’anno è durissimo, sarebbe fantastico poter esser presente, ma penso anche che l’Italia è ben attrezzata per questa sfida”.

Come vedi attualmente il movimento ciclistico italiano?

“Abbiamo molti giovani talentuosi. Ammetto di non seguire molto i dilettanti e le categorie minori. Penso però che Nicola Bagioli, mio compagno di team, ha tutte le carte in regola per ottenere risultati importanti, soprattutto nelle gare di un giorno, avendo resistenza e un buon spunto veloce. Molti parlano bene anche di suo fratello Andrea, ma vedremo quando passerà professionista. Ritengo tuttavia che non avere nemmeno una squadra di vertice nel W.T. sia penalizzante per tutto il movimento ciclistico italiano”.

Ad agosto, Ivan Santaromita correrà il Tour of Utah e poi a settembre seguirà il calendario italiano per la Ciclismo Cup.

 

A cura di Davide Pegurri – iNBiCi magazine

 

Condividi
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

IL GRUPPO EDITORIALE INBICI LANCIA UN NUOVO SERVIZIO PER IL TUO NEGOZIO

Il Gruppo Editoriale InBici si è dotato di una struttura di professionisti altamente profilati nella comunicazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *