MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER

ITALIANI CRONO, VITTORIE PER GANNA E LONGO BORGHINI

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers) ed Elisa Longo Borghini (Trek-Segafredo) sono i due campioni nazionali elite nella cronometro. Come da pronostico, Ganna ha conquistato per il secondo anno consecutivo la maglia tricolore nella prova contro il tempo, chiudendo con il tempo finale di 45’00″ sui 38 km del percorso che ha portato i partecipanti da Bassano del Grappa a Cittadella.

SCOTT BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
Shimano Banner archivio Blog

Non c’è stata storia lungo tutto il percorso, con il piemontese che ha ottenuto i migliori tempi intermedi e ha coperto i 38 km di gara con il tempo di 45 minuti netti. Sul podio salgono Alessandro De Marchi (CCC Team) a 50″ e terzo Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) 1’31”. 

National Championship Italy 2020 – Men Time Trial – Bassano del Grappa – Cittadella 38,8 km – 21/08/2020 – Filippo Ganna (ITA – Team Ineos) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2020

Per la Longo Borghini è il quarto successo tricolore a cronometro. La portacolori della Trek-Segafredo ha chiuso la cronometro di 35 km in 44’59”, rifilando nove secondi a Vittoria Bussi e 39” a Vittoria Guazzini della Valcar Travel & Service. “Sono veramente super contenta di questa vittoria – ha affermato la Longo Borghini – il percorso non era proprio adatto alle mie caratteristiche, l’avrei preferito più duro, però la voglia di vincere era tantissima. Sono partita decisa, convinta dei miei mezzi e senza pensare troppo all’aspetto tecnico della prova. Sapevo che dovevo partire forte, sfruttando la prima parte e la salita della Rosina, correndo anche il rischio di finire in calando. Ho deciso di rischiare e la scelta ha pagato.

La condizione è buona, ho lavorato bene in ritiro ma so di poter crescere ancora. La caduta di martedì al Giro dell’Emilia mi ha lasciato qualche strascico e oggi mi ha un po’ condizionato, nonostante sia stata una prestazione che mi rende molto felice. Voglio che questo successo sia il primo di step in vista dei prossimi appuntamenti, Giro Rosa in testa, ma sempre con i piedi per terra e concentrata. E’ il quarto titolo, ma non ci si abitua mai a vestire il tricolore. Purtroppo, per varie ragioni, nelle ultime due stagioni non ero riuscita a esprimermi come volevo ma quest’anno volevo assolutamente ritrovarmi”.

Giornalista del sito internet www.inbici.net. Giornalista e scrittore, dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
SCOTT BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *