SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
SFONDO COSMOBIKE
Assos Top
TOP Shimano
Home > gn > MAGRINI: “BELLO VEDERE DUMOULIN E FROOME ANCHE AL TOUR, MA CHI FERMA BERNAL?”

MAGRINI: “BELLO VEDERE DUMOULIN E FROOME ANCHE AL TOUR, MA CHI FERMA BERNAL?”

Riccardo Magrini è reduce dalle fatiche organizzative della Granfondo Montecatini Terme che porta il suo nome, ma molto volentieri decide di rispondere alle nostre domande in vista del Tour de France.

“In realtà io mi occupo solo di alcuni aspetti della Granfondo – spiega il commentatore di Eurosport – e per questo voglio ringraziare Leonardo Iozzelli e Luciana Palermo che portano avanti questa iniziativa. Alla gara di domenica scorsa hanno partecipato circa 400 persone, un bellissimo pacco gara e un ottimo pasta party sono stati la ciliegina sulla torta di questa bellissima festa. Sono venute due persone da Roma, con la famiglia al seguito, apposta per conoscermi, in quanto ascoltano le mie telecronache. E’ stata una bellissima emozione, e anche e soprattutto per questo vale la pena continuare”.

Ormai mancano poche settimane alla Partenza del Tour de France. Come giudichi la scelta della Movistar di schierare Valverde, Quintana e Landa? 

“Io ho fatto una proposta, come ho detto anche in diretta su Eurosport. Secondo me in casa Movistar devono scegliere un capitano tra i tre e puntare su di lui. Secondo me è difficile che Valverde riesca a salire sul podio, mentre Quintana rimane un oggetto misterioso perchè non sai mai come va e come non va, non si è mai visto protagonista fino ad oggi. Credo però che bisogna dare fiducia alla squadra, anche perchè al Giro d’Italia hanno tirato fuori Richard Carapaz che ha fatto vedere delle cose bellissime. Certo, una domanda me la faccio. Loro hanno tre capitani: con la riduzione a otto corridori per ogni squadra, chi tira? Quella della Movistar resta comunque una scelta che io rispetto perchè non mi piace criticare una squadra che fa una scelta, anche se è insolita”.

Quest’anno Froome e Dumoulin, dopo il Giro, saranno anche al Tour. Sembra di essere tornati indietro nel tempo, quando i corridori correvano tutta la stagione.

“Dovrebbe essere sempre così, perchè facendo così riesci davvero ad affezionarti al tuo campione preferito. Spero che sia Dumoulin che Froome riescano a trovare la condizione fisica migliore anche in Francia, anche se su Froome ci sono davvero pochi dubbi. Partecipare sia al Giro che al Tour permette di far affezionare il pubblico, proprio come succedeva una volta. Quest’anno c’è una settimana in più di distanza tra le due corse, ma ripeto, dovrebbe essere sempre così. C’è da dire che ci saranno secondo me ci saranno anche altri competitor, soprattutto Bardet e i francesi in generale, che cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote ai principali favoriti, e poi c’è la curiosità di vedere un grande corridore come Egan Bernal. Secondo me può crescere molto bene all’ombra di Froome, e potrebbe rivestire il ruolo che il keniano bianco ha avuto nel 2012 al fianco di Bradley Wiggins. Bernal è anche più forte di Froome, oltretutto ha la freschezza della gioventù, è molto intelligente e rispettoso dei valori, è un personaggio molto bello da seguire. Se davvero è supportato da una condizione eccezionale, chi lo può fermare?”.

Immaginiamo che tu sia molto fiducioso sulle prestazioni che può fornire Vincenzo Nibali.

“Vincenzo ci tira sempre su, tira su tutto il movimento italiano. Purtroppo qui in Italia non ci sono corridori, lo dico da diversi anni. Vincenzo è il nostro scoglio di salvezza, credo che possa fare veramente bene perchè quando prepara un evento si fa sempre trovare pronto. Mi fa piacere il fatto che vada al San Pellegrino per rifinire la preparazione per il Tour perchè sono corsi e ricorsi storici. Vincenzo è fatto come il vino, più passano gli anni e più migliora, con lui hai sicuramente qualcosa. Non è un personaggio appariscente ma è sostanzioso, quindi sono fiducioso. Può puntare senza dubbio al podio”.

 

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Condividi
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

SAGAN CORRERA’ LA LIEGI, MA NON SARA’ AL GIRO D’ITALIA

Peter Sagan ha reso noto che nel 2019 avrà una prima parte di stagione molto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *