SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > G News > MONDIALI CICLISMO 2026, TUTTE LE STRADE PORTANO IN TURKMENISTAN

MONDIALI CICLISMO 2026, TUTTE LE STRADE PORTANO IN TURKMENISTAN

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Pronti a pedalare in Turkmenistan? Probabilmente sì. Tutto nasce da una vicenda resa nota da Marco Bonarrigo, collega del Corriere della Sera, insieme ad altri articoli pubblicati da Cyclingtips e Bicitv. Andiamo con ordine: monsieur David Lappartient, presidente dell’Unione Ciclistica Internazionale, ha conferito l’Ordine al merito del ciclismo mondiale a Gurbanguly Berdimuhamedov, presidente della Repubblica del Turkmenistan e considerato un dittatore.

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA

Il capo della nazione che si affaccia sul Mar Caspio ha quindi ricevuto la massima onorificenza rilasciata dall’ente che governa il ciclismo mondiale, mai assegnata prima a nessuno, per intenderci nemmeno Eddy Merckx, considerato il più grande ciclista della storia, l’ha mai ricevuta. L’assegnazione del riconoscimento è avvenuta “per i grandi meriti nella diffusione del ciclismo in Turkmenistan”.

David Lappartient

In questa nazione esiste un importante velodromo, quello di Ashgabat, che ospiterà i mondiali del 2021, ma al di là di questa struttura il ciclismo in quella nazione stenta davvero a decollare. I numeri sono tutt’altro che incoraggianti, e ad oggi non si può parlare di ciclismo come sport principale in Turkmenistan.

Viene comunque da ipotizzare che, dopo il mondiale su pista, il Turkmenistan voglia organizzare un’edizione dei mondiali di ciclismo su strada. Probabilmente, questa scelta di assegnare il riconoscimento a Berdimuhamedov potrebbe spingere a pensare che il mondiale del 2026 possa essere assegnato alla nazione asiatica, anche se negli ultimi mesi si era parlato anche della possibilità che possano svolgersi in Africa.

Condividi:

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *