SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > G News > NIBALI: “AL MONDIALE IN PUNTA DI PIEDI, NON SARO’ L’UNICO CAPITANO”
Giro dellÕ Appennino 2020 - 81st Edition - Pasturana - Genova 191,5 km - 19/09/2020 - Vincenzo Nibali (ITA - Trek - Segafredo) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

NIBALI: “AL MONDIALE IN PUNTA DI PIEDI, NON SARO’ L’UNICO CAPITANO”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


Vincenzo Nibali è pronto a vivere un mondiale da protagonista, ma afferma: “questa nazionale si apre a diverse soluzioni, non sarò l’unica freccia nell’arco di Cassani”.

ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Dopo le prestazioni alla Tirreno-Adriatico e nelle prime gare dopo la ripartenza, Vincenzo non viene considerato il favorito numero uno per la vittoria in questo mondiale. “Non sono riuscito ad avere altri riscontri se non quelli in allenamento – spiega lo Squalo dello Stretto – mi affaccerò a questo mondiale in punta di piedi ma non penso di essere l’unica punta di questa trasferta azzurra, credo che nella nostra nazionale ci siano molte frecce in questo arco”. 

Nella conferenza stampa di oggi, Nibali ha spiegato anche quanta sia la sua sofferenza nel rientro alle corse dopo il lockdown: “Siamo rientrati alle corse con gare intense e non è facile essere subito in condizione.

Giro dell’Appennino 2020 – 81st Edition – Novi Ligure – Genova 191.5 km – 19/09/2020 – Vincenzo Nibali (ITA – Trek – Segafredo) – Gianluca Brambilla (ITA – Trek – Segafredo) – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

Storicamente ho bisogno di avere delle gare in più per esprimermi meglio, ho sofferto parecchio. Non ho trovato subito la condizione migliore ma ho sempre avuto la consapevolezza che le cose possono cambiare. La mente soffre ma tanti corridori possono avere delle difficoltà, basti vedere quello che è successo al Tour de France. Per domenica dico che secondo me non dobbiamo aspettare l’ultimo giro per attaccare in quanto Van Aert ha dimostrato di avere una condizione eccezionale”.

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *