MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

ROMANDIA, VITTORIA “MONDIALE” PER PETER SAGAN

Giornalista della redazione sportiva, esperto di ciclismo professionistico ed Inviato Speciale per Inbici News24


Seconda vittoria stagionale per il campione slovacco, che si impone nella volata di Martigny al termine della prima tappa in linea del Giro di Romandia battendo Sonny Colbrelli (Bahrain-Victorious), Patrick Bevin (Israel – Start Up Nation) e Andrea Pasqualon (Intermarché – Wanty Gobert).

INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

E’ stata la tappa che ricalcava gran parte del tracciato originario del Campionato del Mondo 2020, inizialmente previsto proprio tra Aigle (sede dell’Unione Ciclistica Internazionale) e Martigny, poi trasferito a Imola a causa della pandemia. La fuga parte poco dopo la partenza, con gli italiani Filippo Conca (Lotto-Soudal), Manuele Boaro (Astana – Premier Tech), Robert Power (Qhubeka-Assos), Thomas Champion (Cofidis), Alexis Gougeard (AG2R – Citroen), Joel Suter (Svizzera) e Thymen Arensman (Team DSM). L’elvetico Suter si prende ben 38 punti sui GPM previsti e va a vestire la maglia di miglior scalatore, poi sulle ultime salite è Arensman l’ultimo a mollare venendo poi ripreso dal gruppo della Maglia Gialla di Rohan Dennis.

Tour de Romandie 2021 – 75th Edition – 1st stage Aigle – Martigny 168,1 km – 28/04/2021 – Peter Sagan (SVK – Bora – Hansgrohe) – Sonny Colbrelli (ITA – Bahrain Victorious) -Patrick Bevin (NZL – Israel Start-Up Nation) – photo Heinz Zwicky/BettiniPhoto©2021

Sul lungo tratto di pianura che precede l’arrivo c’è un tentativo prima da parte di Stefan Küng, poi quello di Mattia Cattaneo con Remi Cavagna (Deceuninck-Quickstep) con Sebastian Reichenbach (Groupama-FDJ) e Damian Howson (Team BikeExchange). Il quartetto rimane in avanscoperta per meno di dieci chilometri, per poi lasciare spazio alle squadre dei velocisti. La Bahrain-Victorious era la più attiva, con Jan Tratnik nel ruolo di ultimo uomo per Sonny Colbrelli, ma il bresciano ha dovuto fare i conti con Peter Sagan, che va a prendersi la vittoria n.2 in stagione e la n.116 in carriera dimostrando di essere già in grande condizione per il Giro d’Italia. Invariata la classifica generale, sempre comandata dalla Ineos-Grenadiers con Rohan Dennis, Geraint Thomas e Richie Porte.

Domani sono in programma le prime vere salite: sono infatti sei i Gpm previsti nella tappa da La Neuveville a Saint-Imier di 165.7 km. L’ultimo, quello di La Vue-des-Alpes, è di prima categoria e dalla vetta mancheranno solo 17 km all’arrivo: gli uomini di classifica non potranno nascondersi.

a cura di Andrea Giorgini ©Riproduzione Riservata-Copyright© InBici Magazine

Giornalista della redazione sportiva, esperto di ciclismo professionistico ed Inviato Speciale per Inbici News24

Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *