MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
Home > G News > TIRRENO-ADRIATICO 2020, HAMILTON BEFFA MASNADA A CASCIA

TIRRENO-ADRIATICO 2020, HAMILTON BEFFA MASNADA A CASCIA


Colpo di Lucas Hamilton nella quarta tappa della Tirreno – Adriatico 2020.

Il corridore della Mitchelton – Scott ha battuto in una volata a due il nostro Fausto Masnada (Deceuninck – QuickStep), autore di una bella prova nell’impegnativa tappa umbra.

ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA

I due si erano avvantaggiati nel tratto in discesa dopo il GPM di Ospedaletto, partendo in contropiede. Terzo posto per Michael Woods (EF Education First) che vince la volata dei battuti e conserva la maglia azzurra di leader della classifica generale. 

La corsa

Il gruppo lascia Terni ed è subito bagarre. Su un tracciato appetibile per gli attacchi da lontano, sono in tanti a volerci provare e la prima ora vola via tra scatti e controscatti. L’azione buona prende il largo dopo 50 chilometri con Matthias Frank, Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale, Davide Gabburo (Androni – Sidermec), Manuele Boaro (Astana), Jan Tratnik (Bahrain – McLaren), Alessandro Tonelli (Bardiani – CSF – Faizané), Davide Ballerini (Deceuninck – QuickStep), Marco Canola (Gazprom), Kobe Goosens (Lotto Soudal), Samuele Battistella (NTT Pro Cycling) e Michael Matthews (Team Sunweb). 

Il gruppo, tuttavia, non concede molto spazio. La presenza di Bouchard, non troppo lontano in classifica, costringe la EF Education First a inseguire tenendo la fuga sempre sotto i due minuti. Situazione che cambia quando il francese, resosi conto di essere un ostacolo per la fuga, decide di rialzarsi. A quel punto il vantaggio lievita fino ai 3’40” ai piedi della prima ascesa di giornata, l’impegnativa Forca di Gualdo. 

Tirreno Adriatico 2020 – 55th Edition – 4th stage Terni – Cascia 194 km – 10/09/2020 – Scenery – photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2020

Lungo l’ascesa si sgrana il drappello dei battistrada: davanti restano Frank e Carretero sui quali è abile a riportarsi Michael Matthews. Dietro, dopo un forcing della Alpecin – Fenix, si sganciano tre corridori: Daniel Navarro (Israel Start-UP Nation), Louis Meintjes (NTT Pro Cycling) e Alberto Rui Costa (UAE Team Emirates). Il terzetto raggiunge uno a uno tutti gli attaccanti di giornata, ma non riesce a chiudere sugli uomini al comando, sui quali riesce a rientrare in discesa anche Tonelli. 

Ai piedi dell’ultima salita verso Ospedaletto, Meintjes e Rui Costa riescono a raggiungere i battistrada dopo aver staccato Navarro in discesa. Alle loro spalle si riavvicina pericolosamente il gruppo, non intenzionato a lasciare spazio ai fuggitivi. Le prime scaramucce con i timidi scatti di Bruno Armirail (Groupama – FDJ) e Antonio Nibali (Trek – Segafredo), si rivelano fatali per le sorti degli attaccanti, raggiunti a poco meno di 15 chilometri dall’arrivo. 

Tirreno Adriatico 2020 – 55th Edition – 4th stage Terni – Cascia 194 km – 10/09/2020 – EF Pro Cycling – photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2020

Con il plotone compatto sale in cattedra la INEOS – Grenadier che apre il gas, creando un’importante selezione. A due chilometri dal GPM parte Simon Yates (Mitchelton – Scott), sulla cui ruota balzano rapidamente Michael Woods (EF Education First) e Geraint Thomas (INEOS – Grenadier) e, in seconda battuta, Alexander Vlasov (Astana) e Rafal Majka (Bora – Hansgrohe). In discesa il drappello dei battistrada si rinfoltisce con sei immediati inseguitori, tra i quali non sono presenti Vincenzo Nibali (Trek – Segafredo) e Jakob Fuglsang (Astana), entrambi in difficoltà. Non sono in difficoltà, viceversa, Fausto Masnada (Deceuninck – QuickStep) e Lucas Hamilton (Mitchelton – Scott) che, appena rientrati, partono in contropiede. Nessuno li insegue e i due prendono il largo arrivando all’ultimo chilometro con un margine sufficiente per giocarsi la tappa. Hamilton è più lesto nel mettersi alla ruota di Masnada e freddarlo negli ultimi duecento metri. Per l’australiano arriva così un prestigioso successo a conferma del talento messo in mostra già in qualche occasione. 

a cura di Luca Pellegrini per iNBiCi Magazine

NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *