MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
Home > G News > TOUR DE FRANCE 2020, PERCORSO SETTIMA TAPPA: FRAZIONE MOSSA, MA SPAZIO AI VELOCISTI

TOUR DE FRANCE 2020, PERCORSO SETTIMA TAPPA: FRAZIONE MOSSA, MA SPAZIO AI VELOCISTI

Giornalista Sportivo, inviato speciale per Inbici Magazine


Non il classico tavolo da biliardo, ma il percorso della settima tappa del Tour de France 2020 è favorevole ai velocisti. Le abbordabili difficoltà altimetriche si concentrano nella prima parte di corsa dopo la partenza da Millau, mentre gli ultimi 40 verso Lavaur (su 168 totali) si addicono perfettamente ad uno sprint di gruppo.

ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS

Il percorso

Le prime fasi di gara saranno mosse: salite e discese che dovrebbero contraddistinguere la lotta per andare in fuga con la Côte de Luzencon (3 chilometri al 6%, terza categoria) a rappresentare questo primo segmento di gara al chilometro 9. Mangia e bevi fino al chilometro 58, dove è posto lo sprint intermedio di Saint-Sernin-Sur-Rance. Subito dopo il gruppo affronterà il Col de Peyronnenc, l’ascesa più lunga di giornata con i suoi quasi 15 chilometri al 4% di pendenza media: poco più di un falsopiano.

Al chilometro 97, sostanzialmente lungo la discesa della salita precedente, il chilometro al 7% della Côte de Paulhe a spezzare il ritmo, seguita da altri 20 chilometri in leggera discesa che portano nel tratto finale. Poco o nulla da segnalare nella fase conclusiva di corsa, salvo una rotonda all’interno dell’ultimo chilometro che però non dovrebbe complicare il lavoro ai velocisti e alle rispettive squadre.

L’altimetria

I favoriti

Tornano in auge i velocisti dopo una giornata conclusasi, senza troppi scossoni, in alta quota. Sulla carta, dunque, torna d’attualità il duello tra Caleb Ewan e Sam Bennett, i velocisti più quotati del lotto. Il folletto australiano della Lotto Soudal è sembrato avere una condizione migliore, specialmente nelle volate tradizionali, mentre l’irlandese della Deceuninck-QuickStep, in maglia verde, è ancora alla ricerca del primo sigillo in questo Tour de France.

Tour de France 2020 – 107th Edition – 5th stage Gap – Privas 183 km – 02/09/2020 – Wout Van Aert (BEL – Team Jumbo – Visma) – photo Vincent Kalut/PN/BettiniPhoto©2020

Nelle ultime tappe Cees Bol (Sunweb) è cresciuto e si è imposto come avversario credibile, grazie a quello che in questo momento sembra il miglior treno del gruppo. Oltre a lui, non possiamo escludere Peter Sagan (Bora-hansgrohe) nonostante fino a questo momento non è sembrato avere l’esplosività necessaria per imporsi allo sprint. Merita attenzioni anche Wout Van Aert, vincitore nell’ultimo sprint, anche se la Jumbo-Visma potrebbe preferirlo in protezione dei capitani, considerando che le volate in piano non rappresentano la sua specialità.

Tour de France 2020 – 107th Edition – 5th stage Gap – Privas 183 km – 02/09/2020 – Elia Viviani (ITA – Cofidis) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2020

Per l’Italia, fari puntati su Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling) ed Elia Viviani (Cofidis). Il primo ha già mostrato qualche buon segnale, mentre il secondo di fatto non è ancora riuscito a partecipare attivamente ad una singola volata. Le occasioni per gli sprinter iniziano a scarseggiare e per entrambi un podio potrebbe significare tanto.

Giornalista Sportivo, inviato speciale per Inbici Magazine

ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *