MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
Home > G News > TOUR, LA GIOIA DI KRISTOFF: “FEELING PERFETTO CON LA MIA BICICLETTA”

TOUR, LA GIOIA DI KRISTOFF: “FEELING PERFETTO CON LA MIA BICICLETTA”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


NIZZA – Che soddisfazione per Alexander Kristoff in una giornata perfetta per la UAE Team Emirates: dopo il trionfo di Valerio Conti al Trofeo Matteotti arriva anche la sua vittoria nella prima tappa del Tour de France, insieme alla maglia gialla. La prima assegnata in questo anno 2020, l’anno del Covid-19. E quindi una maglia gialla a dir poco storica. Come al solito, la conferenza stampa post tappa si svolge in videoconferenza: in realtà non è una novità per la corsa francese, visto che ogni anno vi è la possibilità di fare domande al vincitore e alla maglia gialla sia dal media center che dalla zona dell’arrivo, ma quest’anno bisogna mantenere la distanza, quindi si lavora solo dalla sala stampa.

“A 33 anni questa vittoria significa davvero molto per me sono orgoglioso di aver vinto oggi, è la prima maglia gialla della mia carriera – spiega Kristoff – sono davvero orgoglioso e domani mi godrò questa giornata in giallo. Non sono stato coinvolto nelle cadute che hanno caratterizzato questa tappa ma ho visto molte persone finire a terra. Come squadra, abbiamo lavorato anche per cercare di far stare Pogacar davanti: nel finale ho seguito Sagan e sentivo di avere delle ottime gambe, quindi negli ultimi metri è andato tutto bene”.

Il corridore norvegese divide il merito della vittoria tra le sue gambe e la sua bicicletta: “Non so descrivere il feeling che ho avuto. Durante gli allenamenti mi sono trovato molto bene con la mia nuova bici e sono felice di aver confermato questo feeling. Ho faticato molto nelle ultime settimane, soprattutto al Delfinato e durante il ritiro in altura prima del Tour, e non immaginavo di stare già così bene”.

ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Kristoff, nonostante la maglia gialla, non dimentica gli appuntamenti futuri: “Il mio obiettivo principale è sempre quello di fare bene sia al Giro delle Fiandre che alla Parigi-Roubaix a ottobre. Più a breve termine, vorrei finire il Tour de France. La maglia verde? Sarà un’edizione molto particolare di questa corsa, quindi vedremo con il passare dei giorni”.

Articolo a cura di Carlo Gugliotta, inviato a Nizza per il Tour de France

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *