MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
Home > G News > TOUR, PINOT: “RISPETTO ALLO SCORSO ANNO SONO PIU’ FORTE DI TESTA”

TOUR, PINOT: “RISPETTO ALLO SCORSO ANNO SONO PIU’ FORTE DI TESTA”

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"


NIZZA – Una delle immagini più struggenti del Tour de France dello scorso anno riguarda Thibaut Pinot. Il corridore della Groupama-FDJ si è ritirato dopo i primissimi chilometri della tappa con arrivo a Tignes mentre era in lizza per un piazzamento sul podio finale di Parigi. Il Francese si è dovuto ritirare a causa del dolore causato da un banale incidente che gli è occorso al termine della tappa del giorno precedente il suo ritiro.

Per Thibaut è stato il secondo ritiro consecutivo a pochi chilometri dalla fine di un grande giro, visto che anche nel 2018 ha dovuto dire addio al Giro d’Italia durante la penultima tappa di Cervinia per febbre alta e disidratazione.

Alla vigilia della partenza del Tour de France 2020, il francese è motivato a fare bene: “Sono più forte di testa. Rispetto allo scorso anno mi sento molto più sereno – ha affermato il portacolori della Groupama-FDJ – “cerco di vivere in maniera distaccata e penso sia una buona cosa non sprecare energie nella gestione dello stress. Sono calmo e motivato. Quello che mi è successo l’anno scorso mi ha rafforzato, e ora ho una sensazione di grande fiducia”.

NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS

Per quanto riguarda la lunga attesa della Francia per un successore di Bernard Hinault, l’ultimo vincitore in casa del Tour nel 1985, Pinot, che è arrivato terzo al Tour 2014 prima di faticare nelle due edizioni successive, ora alza la pressione esterna.

“Dal 2014 ripetono che ora o mai più per i francesi. Ora lo prendo con un sorriso”, ha detto. | La pressione più negativa è stata la pressione che ho esercitato su me stesso, ma sono arrivato a gestirla molto meglio degli anni precedenti. È l’esperienza – ho 30 anni adesso – che mi ha reso più sereno. L’obiettivo è, come lo scorso anno, fare il meglio possibile. Ciò significa essere sul podio, e poi si tratta di salire più in alto possibile”.

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango", "Due pedali per volare" e "Giro delle Fiandre, la classica dei tifosi"

ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
Shimano Banner archivio Blog
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *