SFONDO ASSOS
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > gn > “VAN AERT ED EVENEPOEL DEVONO PROVARE IL RECORD DELL’ORA”. PAROLA DI ALEX DOWSETT
2019 UEC Road European Championships Alkmaar - Men Elite TT 22,4 km - 08/08/2019 - Alex Dowsett (GBR - Team Katusha - Alpecin) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

“VAN AERT ED EVENEPOEL DEVONO PROVARE IL RECORD DELL’ORA”. PAROLA DI ALEX DOWSETT

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango" e "Due pedali per volare"


Alex Dowsett è pronto ad affrontare una nuova avventura. Abbiamo incontrato il corridore britannico al ritiro della Israel Start Up, formazione che è entrata ufficialmente nella categoria World Tour rilevando la licenza della Katusha-Alpecin, squadra della quale il britannico faceva parte fino a quest’anno.

Dowsett è stato il terzultimo detentore del record dell’ora. Il britannico è infatti riuscito a coprire la distanza di 52,937 km il 2 maggio 2015, ed è stato superato da Bradley Wiggins dopo poco più di un mese. Da quest’anno, il primato dell’ora è detenuto da Victor Campenaerts, che è riuscito a coprire la distanza di 55,089 km.

“Non penso di riuscire a prepararmi di nuovo per un record dell’ora – ha spiegato Dowsett ai nostri microfoni – è una preparazione importante, porta via molto tempo. Nel 2015 ci sono riuscito perché i dirigenti della Movistar avevano capito che sarebbe stato importante, in termini di visibilità, che io provassi ad ottenere questo record, perché per un’ora si sarebbe visto il logo Movistar inquadrato dalle telecamere di tutto il mondo. Se non si ha utero tipo di sostegno, è difficile preparare il record, perché la stagione è densa di appuntamenti e non è possibile conciliare tutto“.

Dubai Tour 2018 – 5th Edition – 1st stage – Skydive Dubai – Palm Jumeirah 167 km – 06/02/2018 – Alex Dowsett (GBR – Team Katusha – Alpecin) – photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2018

Alex Dowsett è rimasto comunque incantato dal modo in cui Campenaerts è riuscito a superare per la prima volta la barriera dei 55 km in un’ora: “Victor è stato autore di una prova incredibile. Chi vorrà provare a battere il suo record dovrà davvero impegnarsi molto. 55 km sono una sfida davvero importante e bisognerà curare ancora di più ogni minimo dettaglio”.

Secondo il britannico della Israel Start Up, ad oggi ci sono soprattutto due corridori in gruppo che potrebbero provare a battere il record di Campenaerts: “Io credo che Wout Van Aert e Remco Evenepoel possano provarci. Sono due ragazzi giovani, vanno molto forte a cronometro, per loro è una dote innata, e possono avere un importante sostegno da parte della squadra. Loro hanno tutte le doti per potercela fare“.

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Direttore del sito InBici.net e conduttore della trasmissione radiofonica Ultimo Chilometro, inviato per le principali gare internazionali di ciclismo su strada, autore dei libri "Pedalare nel fango" e "Due pedali per volare"

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Banner archivio Blog - Shimano
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
GRANFONDO SANREMO BANNER BLOG NEWS + DENTRO NEWS
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
DIPA ABBIGLIAMENTO NERO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *