LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO ASSOS
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > 5.000 CICLISTI INVADONO ROMA
5-000-ciclisti-invadono-roma-jpg

5.000 CICLISTI INVADONO ROMA



                          Il ciclismo è l’ottavo re di Roma

 

Una volata di 5000 ciclisti conquista la città eterna

VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
DANILO DI LUCA BANNER BLOG

e i castelli ,

35000 persone festeggiano la corsa al Villaggio Expo

 

Santilli: “Sfida impegnativa e grande soddisfazione”

 

Pancalli: “la Granfondo Roma è un esempio pratico di mobilità sostenibile”

 

ROMA – Quasi cinquemila ciclisti (3600 per la granfondo, 1200 per la ciclo pedalata “In bici ai Castelli”), 400 donne, 500 atleti stranieri provenienti da 34 nazioni, 1061 società in pista, 450 bambini iscritti a una minifondo, un Villaggio Expo affollato da 35000 visitatori e 500 addetti alla sicurezza: sono queste le cifre che testimoniano il successo della terza edizione della Granfondo Campagnolo Roma.

La pedalata, partita questa mattina alle 7,30 da Via dei Fori Imperiali e aperta dal gruppo dei ciclisti del Giro d’Italia d’Epoca e da un corteo di auto storiche, grazie al piano sicurezza proposto nei mesi scorsi dal Comitato Organizzatore e realizzato grazie alla collaborazione con Roma Capitale, i Comuni dei Castelli Romani e la Polizia Stradale, si è snodata per 123 km senza difficoltà, riuscendo ad armonizzare le necessità dei ciclisti con il traffico cittadino.

«Avere un’ora e mezza di chiusura totale alle auto in una delle metropoli mondiali più trafficate è incredibile – ha sottolineato Gianluca Santilli, presidente del Comitato organizzatore della Granfondo Campagnolo Roma –  Ho notato più tolleranza fra ciclisti e automobilisti, siamo sulla strada buona per creare una cultura del ciclismo nella capitale. E’ stato un impegno grandissimo ma anche un divertimento straordinario: pedalare in queste condizioni rende tutto più facile».

 

 

Ad arrivare primo assoluto al traguardo è stato il toscano Alfonso Falzarano, già trionfatore nella prima edizione della Granfondo Campagnolo Roma, reduce da un grava infortunio alla rotula che lo ha tenuto per oltre un anno lontano dalle corse.

«A distanza di 24 mesi sono riuscito a ripetermi – ha commentato il ciclista toscano – l’anno scorso ero a letto a seguito di una brutta frattura e ci tenevo a tornare a Roma. I medici mi avevano detto chiaramente che non sarei potuto risalire su una bicicletta  ma le mie forza di volontà e testardaggine mi hanno permesso di ritornare in sella. La corsa? Non è solo spettacolare ma anche tecnica e impegnativa. Conoscendo le difficoltà di questo mondo, sono rimasto impressionato dalla macchina organizzativa e dalla presenza delle forze dell’ordine che ci hanno permesso di correre in tranquillità».

 

Prima delle donne all’arrivo la 38enne romana Claudia Gentili: «E’ stata una gara dura, combattuta. Sono romana, la partenza ai Fori è stata da pelle d’oca, una emozione indescrivibile; vincere nella mia città e all’esordio in questa granfondo ha reso ancora più straordinaria questa esperienza».

A differenza di quanto fa in Formula 1, invece, il pilota Ferrari Giancarlo Fisichella ha preferito alla velocità una pedalata tranquilla, chiudendo la corsa in compagnia di un gruppo di amici: «Avevo partecipato anche un anno fa ma non ho avuto l’occasione di allenarmi bene. Ho avuto i crampi ma l’obiettivo era finire la gara, divertirmi:non ero certo venuto per vincere. E’stata un’esperienza positiva e il piano sicurezza ha funzionato»

L’evento ha visto la partecipazione e il saluto di Roma Capitale. Guido Improta, assessore alla Mobilità e Trasporti, ha aperto la corsa mentre Luca Pancalli, assessore alle Politiche dello sport e della qualità della vita ha dato il benvenuto ai primi ciclisti sul traguardo.

 

 

 

«Roma Capitale e Granfondo Campagnolo hanno “sminato” a monte le criticità di un evento fortemente impattante sulla città, grazie alla collaborazione con i vigili urbani e la Polizia Stradale – ha ricordato Pancalli – Giornate come queste devono servire non tanto a promuovere un discorso agonistico quanto a promuovere un discorso di mobilità sostenibile. Questo evento è fondamentale per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, è un esempio pratico»

Infine la lettura romantica della corsa di Renato di Rocco, presidente della Federciclismo: «La partenza col Colosseo alle spalle, l’uscita da Roma attraversando l’Appia antica e la vista meravigliosa sul lago di Albano, dove ti fermi per godere il panorama. Cosa chiedere di più?».

 

Gli organizzatori sono già al lavoro per rispondere a questa domanda con una nuova spettacolare edizione della Granfondo Campagnolo Roma

 

 

2645.JPG
GJST 00134.JPG
Fisichella.JPG
 

Condividi
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
DANILO DI LUCA BANNER BLOG

Ti potrebbero Interessare

ROVINOSA CADUTA PER ALESSANDRO TONELLI AL TOUR OF QINGHAI LAKE

  Alessandro Tonelli è rimasto coinvolto oggi in un incidente di corsa durante la sesta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *