SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > 5° GRAN PREMIO COMUNE DI CORNAREDO INTERNAZIONALE FEMMINILE
5-gran-premio-comune-di-cornaredo-internazionale-femminile-1-jpg

5° GRAN PREMIO COMUNE DI CORNAREDO INTERNAZIONALE FEMMINILE


Capolavoro della statunitense della Ale Cipollini Galassia che vince in volata staccando nettamente le avversarie. Piazza d’onore per l’australiana Cromwell. Giorgia Bronzini completa il podio.

 

 

INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Con una volata potente la statunitense Shelley Olds (Ale Cipollini Galassia) conquista quasi per distacco sulle immediate avversarie la quinta edizione del Gran Premio Comune di Cornaredo, gara internazionale di apertura in Italia del calendario femminile elite. Piazza d’onore per l’australiana Tiffany Cromwell (Specialized Lululemon) e terzo gradino del podio per la due campionessa del mondo su strada Giorgia Bronzini (Wiggle Honda), prima delle italiane.

 

LA CRONACA

 

Ai nastri di partenza in Piazza Libertà a Cornaredo si presentano centoventiquattro atlete in rappresentanza di quindici gruppi sportivi, comprendendo anche le squadre miste, e di una rappresentativa nazionale, l’Australia. In programma undici giri del circuito pianeggiante attraverso Cornaredo, Rho e Pregnana Milanese, da ripetere per undici volte, per centoventuno chilometri. Sin dalle prime pedalate la gara si movimenta con diversi tentativi d’allungo. Il più significativo della prima parte di gara è ad opera del terzetto composto dalle tedesche Charlotte Becker (Wiggle Honda) e Trixi Worrack (Specialized Lululemon) e dalla statunitense Shelley olds (Ale Cipollini Galassia). Il vantaggio massimo del terzetto sfiora il minuto al quarto giro.

La forte reazione del gruppo rimescola le carte al sesto giro. A riprovarci prima Jasinska (Ale Cipollini Galassia) con l’italiana Maria Adele Tuia (Servetto Footon), Peta Mullens (Wiggle Honda), Rebecca Wiasak (Nazionale Australia) e Carmen Small (Specialized Lululemon) che non vanno oltre i trenta secondi di vantaggio al settimo giro. Più convinta l’azione portata da Anna Zita Maria Stricker (Astana Be Pink), Marta Tagliaferro (Ale Cipollini Galassia), Alexandra Burchenkova (RusVelo), Peta Mullens (Wiggle Honda), dalla campionessa di Francia Elise Delzenne e dall’australiana Tiffany Cromwell (Specialized Lululemon).

 

 

Quando il vantaggio al nono giro arriva a quaranta secondi sul gruppo, il lavoro delle squadre delle velociste, su tutte la Wiggle Honda con il supporto di Bigla Cycling Team, neutralizza l’attacco all’inizio del decimo giro. A provare ad anticipare le grandi manovre in vista dello sprint ci prova la passista russa Alexanda Burchenkova, che a nove chilometri dalla conclusione prova la stoccata in solitaria. Il gruppo rientra sulla russa a quattro chilometri e lo sprint conclusivo è caratterizzato dalla progressione travolgente di Shelley Olds che toglie di ruota le avversarie più dirette e trionfa in maniera netta.

 

L’ORDINE D’ARRIVO

 

1.Olds Shelley (Ale Cipollini Galassia) km 121 in 3h07’20” media 38,754 2. Cromwell Tiffany (Specialized Lululemon) s.t. 3. Bronzini Giorgia (Wiggle Honda) 4. Stricker Anna Zita Maria (Astana Be Pink) 5. Worrack Trixi (Specialized Lululemon) 6. Mullens Peta (Wiggle Honda) 7. Zwick Martina (Bigla Cycling Team) 8. Lepisto Lotta (Bigla Cycling Team) 9. Small Carmen (Specialized Lululemon) 10. Jasinska Malgorzata (Ale Cipollini Galassia) 11. Bujak Eugenija (Btc City Ljubljana) 12. Brennauer Lisa (Specialized Lululemon) 13. Blaak Chantal (Specialized Lululemon) 14. Antoshina Tatiana (RusVelo) 15. McConville Chloe (Australia National Team) 16. Burchenkova Alexandra (RusVelo) 17. Batagelj Polona (Btc City Ljubljana) 18. Becker Charlotte (Wiggle Honda) 19. Villumsen Linda Melanie (Wiggle Honda) 20. Trott Laura (Wiggle Honda)

 

 

LE DICHIARAZIONI

 

Raggiante  a dispetto delle condizioni meteo, Shelley Olds (Ale Cipollini Galassia) ha comunque evidenziato nelle dichiarazioni del dopo gara tutte le difficoltà di una giornata difficile, ma anche la grande condizione che caratterizza il suo avvio stagionale. “E’ stata una corsa davvero dura – ha detto la vincitrice –  con tanto vento ed un freddo davvero intenso, che ho sentito ancora di più dopo le giornate primaverili della scorsa settimana. Siamo andate forte sin dall’inizio, ho testato la mia condizione entrando nella fuga a tre  con Trixi Worrack e Charlotte Becker. Sapevo che non saremmo mai arrivate, ma li ho capito che la gamba c’era e potevo giocarmi le mie carte in un’eventuale volata. Giro dopo giro ho memorizzato bene il finale, l’ultima curva dove bisognava entrare nelle primissime posizione altrimenti tutto era inutile. La squadra è stata importante soprattutto nel finale e ringrazio tutte le mie compagne che hanno lavorato per mettermi nella condizione migliore di disputare lo sprint. Sono contenta – ha detto sorridendo la Olds – questa è la mia terza vittoria stagionale e siamo solo a marzo. Non mi era mai capitato di partire così forte e vincere la prima corsa in Italia, paese che mi piace tanto, mi dà una gioia particolare”.

 

Entusiasta al termine di una giornata molto intensa anche il Sindaco Luciano Bassani: “In un anno di assenza il ciclismo, in particolare quello femminile, è mancato a Cornaredo. Per questo abbiamo voluto fortemente questo evento che non solo è di altissimo livello sportivo, ma il suo valore internazionale proietta la nostra realtà bel oltre i nostri confini abituali. Essere per un giorno una sorta di punto di riferimento mondiale per il ciclismo è davvero soddisfacente e ci riempie di orgoglio. Ringrazio davvero di cuore Walter Zini, vero appassionato, mente e direttore operativo di tutto l’impianto organizzativo. Ma mi preme ringraziare anche tutti coloro che per ciò che hanno fatto, hanno contribuito a realizzare una giornata indimenticabile. Una grazie particolare ai funzionari del comune ed in particolare dell’Ufficio Sport per l’eccezionale apporto dato al comitato organizzatore”.

 

Il Sindaco Bassani è stato accompagnato nel cerimoniale di premiazione dal vice sindaco di Cornaredo Sonia Cagnoni, dall’assessore al bilancio Rosalba Locati e dall’assessore alla sicurezza Gabriele Montrasio. Non nasconde la propria soddisfazione neppure Walter Zini. “E’ andato tutto molto bene, secondo quanto avevamo previsto. Una partecipazione di buon livello, una corsa vissuta ed interpretata molto bene sin dall’avvio, una partecipazione di pubblico tutto sommato buona considerando le condizioni meteorologiche.

Sono io a dover ringraziare il Sindaco Bassani, l’intera Giunta, l’Ufficio Sport per aver sempre creduto in questo evento, nel ciclismo femminile e per aver appoggiato davvero con cuore e passione un progetto che abbiamo voluto fortemente riportare al livello che merita”

 

GP Cornaredo Arrivo Foto Ghilardi.JPG
GP Cornaredo Podio Foto Ghilardi.JPG
   

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ti potrebbero Interessare

UNDER 23 . GIRO DEL BELVEDERE: BATTISTELLA SI AGGIUDICA LA CLASSICA TREVIGIANA

Splendido testa a testa fra due dei migliori elementi del panorama under 23 italiano, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *