SFONDO COSMOBIKESfondo Assos SFONDO ASSOS SFONDO INTERNAZIONALI D\'ITALIA
giovedì , 21 giugno 2018
Inbici Top Challenge
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > 9^ Granfondo Roberto Conti – Città di Lugo
9-granfondo-roberto-conti-citta-di-lugo-jpg
9^ Granfondo Roberto Conti – Città di Lugo

9^ Granfondo Roberto Conti – Città di Lugo

Condividi

Donne, la Prati batte la Pacini.

Percorso corto, Lazzari imbattibile, donne vince la lughese Emaldi.

 

BANNER DENTRO NOTIZIE CosmoBike
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia INBICI TOP CHALLENGE
Banner dentro Notizia Assos

Lugo di Romagna – Un bel sole accoglie i circa 500 ciclisti impegnati nella Gran Fondo Roberto Conti, valida come 7^ prova del Romagna challenge e come prova del campionato nazionale Acsi settore ciclismo Go & Fun.  Non sono proprio molti i concorrenti, però in mezzo c’è la qualità.

Alla partenza si presenta anche Matteo Montaguti dell’Ag2r La Mondiale, alla prima uscita dopo la caduta alla Vuelta Espagna, che solo da pochi giorni ha lasciato da parte le stampelle e annuncia di apprestarsi al rinnovo del contratto con la squadra francese per altri due anni.

 

Montaguti naturalmente pedala accanto al padrone di casa Roberto Conti, che vanta come professionista una carriera durata ben diciannove anni e con vittorie prestigiose sull’Alpe d’Huez e al Giro della Romagna.

 

Ma andiamo subito a scoprire i percorsi che spaziano nel faentino e imolese. Nel lungo sono tre le salite da scalare, Monte Frassineto, Faggiola e Mazzolano, ma con in mezzo anche la salita della Margherita salendo da Fontanelice. Nel corto invece sono due,  la Faggiola e Mazzolano.

 

Pronti via e parte subito lancia in resta il ferrarese Giulio Verlicchi dell’Amplifon. Dopo una decina di chilometri il suo vantaggio sfiora i due minuti. Viene raggiunto a Borgo Tossignano da altri quattro. Al bivio di Fontanelice, alla separazione dei percorsi, i primi ad iniziare il lungo sono Giulio Verlicchi, Roberto Lelli del Torpado Surfing Shop e Fabio Laghi del Mg K Vis Lgl. Hanno un vantaggio di oltre tre minuti, ma alle spalle reagiscono in fretta e  così a metà salita della Faggiola vengono ripresi da due big,  Luca Celli del Team Jolly Wear Lnc e da Michele Maccanti del Team Lucri. L’unico a tenere il passo dei due è il caparbio Giulio Verlicchi, ma solo per un po’, perché Celli e Maccanti sono più “freschi” e così restano da soli in testa. Alle spalle dei battistrada inseguono in una decina fra i quali c’è anche Tiziano Lombardi del Prestigio Lgl Team, che con un caparbio inseguimento aggancia i due fuggitivi, proprio in vista del Gp della montagna della Faggiola, dove Maccanti  passa per primo. Giunti a questo punto i tre proseguono di comune accordo, ma la corsa è ancora lunga, al traguardo di Lugo mancano una trentina di chilometri. Sul durissimo strappo di Mazzolano, a sorpresa, si stacca Maccanti, lasciando così via libera a Celli e Lombardi. Maccanti molla di colpo mentre i due proseguono nella loro azione e si presentano in viale Bertacchi per contendersi il successo. Ed è l’ex professionista sanmaurese Luca Celli ad avere la meglio, Lombardi secondo si è invece sfilato negli ultimi metri, terzo Maccanti giunto con un ritardo superiore ai quattro minuti, che solo per pochi metri riesce a non fasi soffiare il terzo gradino del podio, quarto l’indomabile Verlicchi, e quinto Magni.

 

Ordini d’arrivo- Percorso lungo: 1) Luca Celli (Team Jolly Wear Lnc) 142 in 3h 46’ e 40” media 37,780; 2) Tiziano Lombardi (Prestigio Lgl Miche) a 3”, 3) Michele Maccanti (Team Lucri) a 4’ 15”, 4) Giulio Verlicchi (Amplifon Borgopunta) a 4’ 31”, 5) Francesco Magni (Italcons El Campero), 6) Juri Bartolini (Lelli Bike), 7) Mirko Antonioli (Gianluca Faenza Team), 8) Mattia Pinosio (Team Soullimit), 9) Marco Spada (Borello Cycling Team), 10) Giuseppe Corsello (Gianluca Faenza Team) a 4’ 41”.

 

Arrivano in un folto gruppo le prime due donne. Vince la scaltra Maria Cristina Prati, davanti ad una brillante Veronica Pacini, la terza classificata Manuela Bugli segue ad una manciata di secondi

Donne, percorso lungo: 1) Maria Cristina Prati (Matteoni Frw) in 4h 5’ 43” media 34,920; 2) Veronica Pacini (Cicli Copparo) a 1 secondo, 3) Manuela Bugli Matteoni Frw) a 17”, 4) Patrizia Piancastelli (Scatenati) a 3’24”, 5) Claudia Guatti Zuliani (Caam Corse) a 12’.

 

Nel percorso corto ad avere la meglio è stato il forlivese Silver Lazzari, che si è imposto nettamente su Ballestri e Bezzi, suoi compagni di fuga negli ultimi chilometri. Lazzari, quest’anno, ha già vinto24 gare su 56 disputate. Nelle altre è arrivato sempre al secondo posto.

Uomini, percorso corto: 1) Silver Lazzari (Pedale Santarcangiolese) km 102 in 2h 39’ 4” media 38,470; 2) Cristiano Andreani (Gianluca Faenza Team), 3) Cristian Ballestri (Tree Team), 4) Gabriele Bezzi (Bike Lugo) a 34”, 5) Devis Cinni (Rock Racing Faenza).

 

Applausi poi per la lughese Gabriella Emaldi, che ha conquistato il primo posto, mentre la seconda Francesca Bertozzi, ha chiuso con un gap di 4’ e 30”, terza con lo stesso ritardo Silvia Marezzi.

Donne, percorso corto: 1) Gabriella Emaldi (Pedale Bianconero) in 2h 51’ 16” media 35,720; 2) Francesca Bertozzi (Medinox) a 4’ 30”, 3) Silvia Marezzi (Pedale Bianconero), 4) Monica Ceccarelli (Superteam) a 8’ 24”, 5) Silvia Marcozzi (Matteoni Frw).

Conclusione della giornata con il pasta party con maccheroni al ragù, carne, patate, vino e una grande premiazione. Tutto questo presso l’accogliente circolo il Tondo.

 

fonte 

Bruno Achilli

iNBiCi magazine

 

foto NEWSPOWER CANON 

immagine di repertorio

 

Gruppo25
     

Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
BANNER DENTRO NOTIZIE CosmoBike
Banner dentro Notizia INBICI TOP CHALLENGE

Ti potrebbero Interessare

AIR 2018 – DAMIANO CUNEGO: “STO VIVENDO SERENAMENTE IL MOMENTO DEL MIO RITIRO”

CondividiDamiano Cunego, vincitore del Giro d’Italia nel 2004, si appresta in questi giorni a vivere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *