MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
abu-dhabi-tour-2015-4-jpg

ABU DHABI TOUR 2015



Elia Viviani non sbaglia due volte facendo sua la seconda tappa dello Abu Dhabi Tour 2015

 

Il velocista del Team Sky ha bruciato allo sprint il pur bravo Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) dopo avergli succhiato la scia, andando inoltre a conquistare la vetta provvisoria della gara a tappe arabica. Buon terzo posto per Fabio Sabatini (Etixx-QuickStep) costretto a rimpiazzare il compagno di squadra Tom Boonen costretto al ritiro dopo essere rimasto coinvolto in una brutta caduta a metà tappa. Due frazioni, due successi veronesi, un buon segnale pensando ai Campionati del Mondo 2016 che si correreranno a queste latitudini.

INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

 

Veniamo alla cronaca. Dopo pochi chilometri Daniel Patten (Team Wiggins) si lancia all’attacco seguito poco dopo da Paul Voss (Bora-Argon 18), Alessandro Bazzana (UnitedHealthcare), entrambi in fuga anche ieri, Soufiane Haddi (SkyDive Dubai), Maxime Belkov (Katusha) e Federico Zurlo (UnitedHealthcare). L’obiettivo più che la vittoria di tappa appare essere la lotta ai traguardi volanti vista l’accesa bagarre al primo sprint che ha portato poi alla squalifica di Voss. Alla lotta alla maglia nera partecipano in particolar modo Haddi, Zurlo e Bazzana, con solo quest’ultimo che decide di non rialzarsi dopo aver affrontato il secondo tv di giornata. Al comando resta dunque un terzetto con appunto Bazzan, Patten e Belkov. L’avventura di questi uomini si spegne a 10 chilometri quando a provarci è, come ieri, il tunisino Rafaâ Chtioui (SkyDive Dubai). L’ex Acqua&Sapone trova buona collaborazione da parte Anton Vorobyev (Katusha) che non molla nonostante il deciso inseguimento dell’Astana e della Orica GreenEDGE. Daniel Oss (BMC Racing) prova a scombussolare le carte partendo all’ultimo chilometro, ma il tentativo del trentino è subito stoppato da Daniele Bennati che tira una gran volata a Peter Sagan. Il campione del mondo non riesce però a contenere la rimonta di uno scatenato Elia Viviani (Team Sky).

 

ORDINE D’ARRIVO

 

1. Elia Viviani (Team Sky)

2. Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) s.t.

3. Fabio Sabatini (Etixx-QuickStep)

4. Luka Mezgec (Giant-Alpecin)

5. Lukasz Wisniowski (Etixx-Quick Step)

6. Andrea Palini (SkyDive Dubai)

7. José Joaquin Rojas (Movistar)

8. Christopher Latham (Team Wiggins)

9. Marco Canola (UnitedHealthcare)

10. Michael Schwarzmann (Bora-Argon 18)

Immagine
     

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *