SFONDO COSMOBIKESfondo Assos SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > ACSI SIGILLA IL CAMPIONATO NAZIONALE: L’ULTIMA SFIDA ESALTA I PEDALATORI
acsi-sigilla-il-campionato-nazionale-lultima-sfida-esalta-i-pedalatori-1-jpg
ACSI SIGILLA IL CAMPIONATO NAZIONALE L’ULTIMA SFIDA ESALTA I PEDALATORI 1

ACSI SIGILLA IL CAMPIONATO NAZIONALE: L’ULTIMA SFIDA ESALTA I PEDALATORI

Condividi

ACSI termina il Campionato Nazionale granfondo-mediofondo

A Valdobbiadene (TV) oltre 2000 concorrenti alla GF Prosecco Cycling

A Matteo Lavina e Gloria Bee i successi personali sulle salite cronometrate

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

All’Asd Limana la sfida a squadre su Pedale Manzanese ed S.C. Solighetto 1919

 

 

L’annata granfondistica del Campionato Nazionale di ACSI Ciclismo non poteva che concludersi così, con una ‘vendemmia’ (nome attinente alla manifestazione) di circa 2000 atleti venuti a celebrare l’organizzazione esemplare dell’ente di promozione sportiva con più eventi ciclistici in Italia e dell’ASD Prosecco Cycling capitanata da Massimo Stefani.

Appassionati provenienti da 26 nazioni e tre continenti si sono riuniti per competere nell’evento che abbina lo sport alle bellezze insite nel territorio trevigiano. I concorrenti sono partiti in leggera salita da Piazza Marconi a Valdobbiadene, bagnati da una leggera pioggia che non ha scoraggiato la nuova Miss Italia, Rachele Risaliti, imperterrita e senza ombrello nell’incoraggiare uno dopo l’altro i partecipanti della Prosecco Cycling, regalando un tocco di avvenenza che non guasta mai. Le altrettanto spettacolari colline del Prosecco hanno fatto il resto, premiando una manifestazione che fa della calma e della gioia di gareggiare in bicicletta il proprio diktat.

 

Ma la festa sul pedale ha incoronato anche i propri vincitori, altrimenti che gara sarebbe, con Matteo Lavina e Gloria Bee ad aggiudicarsi la speciale contesa basata sul tempo di percorrenza di tre salite (Ca’ del Poggio, via dei Colli e Collalto) lungo i 95 km della Prosecco Cycling. Soddisfazione immensa per Lavina, trevigiano DOC, abile nel percorrere le tre salite in 9’58”, precedendo di pochi attimi i più staccati Alessandro Bianchin (10’05”) e Denis Dalceggio (10’31”). Gloria Bee si è invece imposta con un tempo di 12’27”, precedendo le ‘colleghe’ Francesca Rossi e Serena Medri.

Parlavamo di organizzazione esemplare, ebbene, al termine della prima salita cronometrata i concorrenti si sono potuti gustare uno spuntino a base di Prosecco e scampi, con il comitato organizzatore a servirne ben 82 kg totali! Per quanto riguarda la speciale classifica che premiava le società, invece, ad imporsi è stata l’Asd Limana, celebrando il team capace di far arrivare sul traguardo più atleti nell’arco di 30”. Ed i concorrenti dell’Asd Limana sono stati ben dodici a sfilare nello spazio di 30 secondi: Andrea Longi, Massimo Soccal, Stefano Pagnussat, Alessandro Candeago, Mirko Gioli, Diego Dal Piva, Michele Marchesani, Armido Tison, Mauro De Paris, Giovanni Sommavilla, Luigino Viel e Gianni Baietta, i quali potranno spartirsi una fornitura di ben 60 bottiglie di Prosecco. Dietro a questi bravi e fortunati (per quanto riguarda i premi) vincitori si sono piazzati rispettivamente il Pedale Manzanese e la S.C. Solighetto 1919, con dieci atleti a testa.

 

 

Una speciale classifica è stata inoltre riservata ai concorrenti trevigiani, la “Kilometro 0”, riservata ai residenti in provincia di Treviso. Atipica anche la consegna dei pacchi gara della Prosecco Cycling, una logistica totalmente differente dalle altre manifestazioni, i corridori infatti hanno potuto effettuare il ritiro a Villa Sandi, splendido edificio di stile palladiano risalente al 1622, patrimonio culturale della terra trevigiana nonché felice esempio di quel connubio tra arte e agricoltura che ha caratterizzato il paesaggio veneto dei secoli passati. Villa Sandi sorge ai piedi delle colline trevigiane, tra le zone del Prosecco di Valdobbiadene e dei vini del Montello.

Una grande manifestazione nel periodo che meglio si addice a queste zone ha inoltre premiato il settantenne canadese Bryan Walhovd come concorrente proveniente da più lontano ed il milanese Alessandro Giampaolo, l’ultimo ciclista ad essere giunto a Valdobbiadene alla sua prima corsa in assoluto.

L’annata di ACSI Ciclismo per quanto riguarda le sfide granfondo/mediofondo non poteva che concludersi con le parole del proprio responsabile nazionale Emiliano Borgna: “La Prosecco Cycling è una delle manifestazioni che meglio rispecchia i nostri precetti ciclistici, una gara che mira a coccolare i partecipanti e alla cura dei particolari, complimenti a tutti gli organizzatori per questa grande annata, ora non resta che darci appuntamento alla seconda domenica di dicembre per le premiazioni assieme a tutti i vincitori della stagione”. 

Info: www.acsi.it/Ciclismo

 

credit: fotostudio3

1 Pro16
acsi
   

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

AL VIA LA 6 GIORNI DI GAND: VIVIANI C’È!

CondividiIn pista Viviani e Keisse, tanta la concorrenza Dopo le due medaglie conquistate ai Campionati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *