MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
alla-bra-bra-dei-record-la-terza-sinfonia-di-andrea-gallo-1-jpg
ALLA BRA BRA DEI RECORD LA TERZA SINFONIA DI ANDREA GALLO 1

ALLA BRA-BRA DEI RECORD LA TERZA SINFONIA DI ANDREA GALLO



Un’inezia, 17 granfondisti per sforare il muro dei 2000 partenti nella granfondo dei nobili vini piemontesi: 1983 iscritti, 1808 partenti.

 

La Bra Bra Specialized dalle Langhe al Roero edizione numero 22 è stata quella dei record: mai così tanti ciclisti al via e mai un granfondista a vincere per tre volte di seguito il percorso lungo. Ce l’ ha fatta il piemontese di San Damiano d’Asti Andrea Gallo, primo uomo a centrale il “triplete”. L’ex dilettante ha fatto gara di coppia con l’altro ex dilettante Bruno Sanetti, laziale di Vitrollo, nel Viterbese e già 8 vittorie quest’anno tra le quali il Giro di Sardegna.

INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

 

I due si erano parlati prima della partenza e avevano deciso che si sarebbero dati una mano in gara. La granfondo si è decisa dopo la separazione dei due percorsi quando Gallo e Sanetti sono rimasti da soli al comando dopo che lo stesso Sanetti aveva fatto il forcing sulla salita di Somano (poco più di 3 chilometri pedalabili). L’uomo che poteva metterli in crisi, Gianmario Rovaletti, era fermo a cambiare la camera d’aria dopo una foratura. Così in terza posizione si ritrova il biellese 45enne Roberto Napolitano con Rovaletti che rinviene forte da dietro. La vittoria è un affare a due con Gallo e Sanetti che parlottano sull’ultima salita di Monteu Roero. Arrivano mano nella mano sul traguardo di Bra dopo 154 chilometri e tre ore 44’56” con Gallo (Pedala Sport Canale) davanti a Sanetti (Velo Valsesia). Terzo posto, in volata, per Gianmario Rovaletti (Equipe Exploit) che chiude a 2’07” e batte in volata Roberto Napolitano (Team Cinelli Santini).

Nella gara femminile non c’è storia. La bolzanina d’adozione (e tedesca di nascita) Astrid Schartmuller va al comando sin dalla prima salita e fa gara insieme agli uomini. L’ingegnere 40 enne del team Gobbi Mg.K Vis domina con 12′ su Daniela Passalacqua (Team Serravalle Cicli) e 12’04” sulla torinese Olga Cappiello (Team Cinelli Santini).

 

Nella mediofondo tutto si decide in volata (questa volta vera). Ci arrivano in tre dopo essere rimasti insieme per tutta la seconda parte di gara, ovvero dopo la separazione dei bivi tra medio e lungo: l’ex dilettante Jacopo Padoan, l’ex campione del mondo amatori strada Michel Chocol e l’ex campione del mondo amatori a cronometro Alain Seletto. Padoan (71 Sport Team) lancia la volata a Chocol (Free Bike) che entra stretto nel lungo curvone del rettifilo d’arrivo e vince in tre ore 2’48″con una biciletta di vantaggio su Seletto (Velo Valsesia).

Quarto Luca Roberi (Bike Cherasco) che in volata ha avuto la meglio su un gruppo di cinque uomini: Fulvio Rosso, Leonardo Viglione, Fabio Olivieri, Davide Gallo e Marco Provera.

Nella gara femminile altra volata vera tra la valenzana Raffaella Palombo (Team Cinelli Santini) e la cuneese Erica Magnaldi (Atelier della Bici). Magnaldi ha scollinato per prima su tre delle quattro salite con Palombo che rientrava sempre in discesa. Su La Morra, ultima asperità di giornata, sono transitate insieme e c’è voluta la volata in mezzo ad un gruppone di cinquanta uomini per sancire la vittoria di Palombo in tre ore 19’32” sull’ex azzurra di sci nordico, 22 anni studentessa di medicina a Torino. Terzo posto, a 4’42”, per Ilaria Viglione (Punto Ciclo Conte), quarto per Silvia Allaria Olivieri (Cinghiali Mannari), 5’09”, quinto per Ilaria Veronese (Scott Val Sangone Mtb), a 7’56”.

 

Tra le società a vincere sono stati i 109 granfondisti del GS Passatore (mai così tanti di una stessa squadra al via) con 12.820 chilometri percorsi; secondo posto per l’ASD Jolly Europrestige con 5819; terzo per Briko Squadra Corse con 4913; quarto per SC Vigor Cycling Team con 3914 e quinto per Team Idea Bici con 3817.

La Bra-Bra si era aperta con la Baby Bra, gimkana per bambini dai 6 agli 11 anni, animata sabato pomeriggio nel parco adiacente la stazione ferroviaria da 150 baby ciclisti. Poi, la sera, è stata la volta della Cena Evento, trionfo dei sapori piemontesi: salsiccia di Bra, vitel tonné, agnolotti, brasato con puré e peperoni. La Bra-Bra ha sposato il proprio nome con quello di Specialized, il brand californiamo che è diventato title sponsor della gara piemontese.

 

Informazioni: www.brabra.org

1
     

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *