LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > ANCORA AUSTRALIA PER L’UAE TEAM EMIRATES CON LA CADEL EVANS GREAT OCEAN ROAD RACE

ANCORA AUSTRALIA PER L’UAE TEAM EMIRATES CON LA CADEL EVANS GREAT OCEAN ROAD RACE

Dopo la positiva partecipazione al Tour Down Under, l’UAE Team Emirates si è fermata in Australia per preparare il prossimo appuntamento World Tour, ovvero la Cadel Evans Great Ocean Road Race, gara in linea in programma per il 27 gennaio.

 

Il direttore sportivo australiano Allan Peiper, che riceverà il testimone dal connazionale Neil Stephens per la guida del team, avrà a disposizione gli stessi 7 effettivi che hanno ben figurato nell’esordio stagionale:

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

– Sven Erik Bystrøm (Norvegia)

– Ivo Oliveira (Portogallo)

– Jasper Philipsen (Belgio)

– Tadej Pogačar (Slovenia)

– Jan Polanc (Slovenia)

– Rory Sutherland (Australia)

– Diego Ulissi (Italia)

La corsa si disputerà sulla distanza dei 163 km, con partenza e arrivo a Geelong, su un tracciato che favorisce gli atleti in grado di unire velocità e resistenza.

Occhi puntati su Jasper Philipsen, vincitore di una tappa al Tour Down Under: “Il percorso della Cadel Evans Great Ocean Road Race è adatto alle mie caratteristiche. E’ una corsa nuova per me, questo rappresente un’incognita, alla quale fanno da contraltare la certezza di una condizione molto buona e un morale molto alto. La prima settima di gare in Australia è stata per me fantastica, la squadra è stata perfetta, ci impegneremo per prolungare questo momento positivo“.

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

TOUR OF TURKEY. FINETTO: “HO PROVATO A EVITARE LA VOLATA. ORA PENSIAMO ALLA TAPPA DI DOMANI”

Nel finale della quarta tappa del Tour of Turkey, Mauro Finetto ha provato a inventarsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *