GSG.COM  SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
and-the-winner-isanacona-1-1-jpg
AND THE WINNER IS…ANACONA 1 1

AND THE WINNER IS…ANACONA !



Mai presentazione è stata più azzeccata di questa, oggi il vincitore “the winner” della 9^ tappa della Vuelta a Espana 2014 è davvero di nome e di fatto Winner Anacona.

 

La Lampre Merida ha saputo prendere la corsa spagnola come il torero prende il toro…per le corna! Sin dalla mattina la tattica della formazione Italiana era chiara, i Ds Matxin e Vicino avevano indicato ai ragazzi che la tappa poteva nascondere l’insidia di un folto gruppo di attaccanti evadere sin dalle prime battute e così è stato. Matxin aveva mentalizzato alla perfezione l’uomo più adatto ad entrare nella fuga, Anacona, l’uomo del Team meglio posizionato in classifica generale, (il Colombiano partiva stamane con 2’50” da recuperare) centrando in pieno la lettura della corsa.

INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog

 

All’ inizio della 9^ frazione da Carboneras de Guadazaón a Aramón Valdelinares di 185 km, un susseguirsi di attacchi con numerosi atleti aveva messo in allarme il gruppo. Dopo 25 km dalla partenza l’azione buona, un drappello di 31 atleti ha preso il largo, tra di essi due uomini Lampre Merida : Anacona e Cunego.

 

Il vantaggio massimo è arrivato a superare gli 8′ e le ambizioni di riuscita della tattica studiata al mattino dal Team, incominciavano a prendere una piega veramente favorevole. Anacona è stato per tutta la tappa leader provvisorio della Generale e non si è accontentato di vedere come il gruppo avrebbe reagito. Sulla penultima salita di 2^ CAT a 20 km dal traguardo, Anacona ha forzato decisamente il ritmo trascinandosi alle sue spalle solamente 2 compagni di avventura : Jungels e Moreno.

 

Alle loro spalle nessuno è più riuscito a rientrare, grazie anche al bel lavoro di Cunego che ha stoppato tutti i tentativi di rimonta da parte degli avversari. Il gruppo sotto la spinta del Team Sky ha poi reagito e si è riportato a soli 3’30” dal trio di testa, proprio in questo momento Anacona con grande coraggio e forza, ha dato l’accelerazione decisiva staccando tutti i compagni di fuga e allontanando, purtroppo solo per un istante la possibilità di perdere la maglia rossa di leader.

 

Sotto una pioggia battente il Colombiano della Lampre Merida è così giunto tutto solo al traguardo regalando alla formazione di Saronni una vittoria meritata e cercata da diverso tempo. A completare la festa il bel 3^ posto di Cunego che è riuscito, dopo aver lavorato come stopper, a sparare al meglio le sue munizioni residue. Un vero peccato per lo svolgimento dell’ultimo km da parte del gruppo, un attacco di Contador ha infatti prodotto una accelerazione tale da far scemare il residuo vantaggio provvisorio di Anacona in vetta alla Generale, facendogli perdere così la maglia di leader per soli 9″ da Quintana.

 

Queste le parole dei protagonisti :

 

il Ds Matxin : ” Oggi speriamo di aver ribaltato le sorti della nostra Vuelta, la tattica di questa mattina era chiara, non potevamo assolutamente lasciarci perdere la fuga di giornata. Avevo interpretato alla perfezione a Winner come era il percorso e lo svolgimento della tappa ed ho subito visto in lui una gran voglia di riscattare la sua presenza alla corsa. L’uomo meglio posizionato nella generale era lui e sapevo che se il gruppo non avesse tenuto la corsa, oggi potevamo fare male a tanti. Con lui avevo chiesto almeno ad un compagno di essere presente e devo dire che Damiano ha veramente dato il massimo per rispettare questa richiesta, sono grato al suo lavoro di oggi e contento anche per come ha finito la tappa, un 3^ posto è sintomo di una condizione che sta crescendo. Winner è stato fenomenale nel finale e spero che con questa vittoria abbia sconfitto definitivamente la sfortuna che lo ha perseguitato sin dal suo passaggio tra i professionisti.”

 

Anacona : ” Oggi sono al settimo cielo ! Devo dire grazie al Team intero, dalla dirigenza che ha sempre creduto in me anche nei momenti più difficili, ai Ds presenti oggi alla gara che mi hanno passato il fuoco necessario per raggiungere questa vittoria, a tutto lo staff sempre perfetto in ogni ruolo. Infine lasciatemi dedicare la vittoria anche a me stesso e al lavoro che ho svolto per uscire dalla sfortuna dopo il mio passaggio tra i professionisti. Spero di avere continuità nel rendimento ora e dare ancora tante di queste gioie alla Lampre Merida.”

 

Se volete rivivere gli ultimi km della tappa vinta da Anacona assieme a noi guardate il video pubblicato sul nostro sito ufficiale al link: www.teamlampremerida.com

 

ORDINE D’ARRIVO

 

1. ANACONA, Winner Lampre Merida 4h 34′ 14”

2. LUTSENKO, Alexey Astana Pro Team + 45”

3. CUNEGO, Damiano Lampre Merida + 50”

4. MORENO, Javier Movistar Team + 1′ 04”

5. BILBAO, Peio Caja Rural Seguros RGA + 1′ 12”

6. COPPEL, Jerome Cofidis Solutions Crédits + 1′ 21”

7. HESJEDAL, Ryder Garmin Sharp + 1′ 33”

8. HANSEN, Adam Lotto Belisol + 1′ 45”

9. JUNGELS, Bob Trek Factory Racing + 1′ 49”

10. FELLINE, Fabio Trek Factory Racing + 2′ 08”

 

CLASSIFICA GENERALE

 

1. QUINTANA, Nairo Alexander Movistar Team 35h 58′ 05”

2. CONTADOR, Alberto Tinkoff – Saxo + 3”

3. VALVERDE, Alejandro Movistar Team + 8”

4. ANACONA, Winner Lampre Merida + 9”

5. FROOME, Christopher Team SKY + 28”

6. RODRIGUEZ, Joaquin Team Katusha + 30”

7. ARU, Fabio Astana Pro Team + 1′ 06”

8. URAN, Rigoberto Omega Pharma – Quick-Step + 1′ 26”

9. MARTIN, Daniel Garmin Sharp + 1′ 42”

10. NAVARRO, Daniel Cofidis Solutions Crédits + 2′ 37”

11. MORENO, Daniel Team Katusha + 3′ 17”

21
     

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *