MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
BANNER CICLOPROMO FIVE BANNER TOP
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
campionato-del-mondo-uwct-final-trento-2013-1-jpg

Campionato del Mondo UWCT final Trento 2013



La finale iridata dello scorso settembre ha richiamato oltre 20.000 presenze

Indotto da capogiro e grande soddisfazione espressa dalle parole degli stessi protagonisti

Imponente la copertura mediatica con 10 ore di programmazione Rai

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SCOTT BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER NEWS 5
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6

Grande attesa per La Leggendaria Charly Gaul 2014: iscrizioni anticipate dal 24 ottobre

 

 

È andata in archivio lo scorso 22 settembre la “quattro giorni” trentina che si è tinta dei colori dell’iride in occasione della finale del Campionato del Mondo master e cicloamatori UCI – UWCT 2013, per la prima volta in Italia. Trento, il Monte Bondone, la Valle dei Laghi, la Val di Cembra e la Vallagarina hanno aperto le porte al popolo delle due ruote proveniente da ogni angolo del mondo con tre gare (test event della staffetta a squadre, finale a cronometro, finale mediofondo/granfondo) che, come da pronostico, hanno riservato emozioni e grande spettacolo sulle strade trentine.

 

Ora i numeri che escono dal bilancio “post-mondiale” rappresentano appieno il successo più volte annunciato.

Sono state oltre 20.000 le presenze registrate solamente nelle zone di Trento, del Monte Bondone e della Valle dei Laghi.

Cifre da tutto esaurito, ma diversi concorrenti con i propri accompagnatori hanno scelto di soggiornare anche nelle zone limitrofe come le sponde del Lago di Garda, la Piana Rotaliana, Rovereto e la Valsugana visto il tutto esaurito nell’ambito turistico cittadino. Senz’altro la più corposa è stata la partecipazione di atleti e spettatori dalla lontana Australia che hanno fatto conteggiare oltre 7.000 presenze, ma i Paesi che hanno risposto all’appello della finale trentina sono stati quasi una quarantina, inclusi Nuova Zelanda, Sud Africa, Emirati Arabi, Stati Uniti, Canada, Brasile e Singapore. Le gare hanno confermato il contesto fortemente internazionale che si è respirato nelle giornate iridate, con una presenza di stranieri ben oltre l’80%. Numerosissimi anche i partecipanti da Danimarca e Norvegia e ben rappresentati tutti i Paesi europei.

 

Il Trentino si è così trasformato in un vero e proprio raduno di popoli in cui all’agonismo si sono uniti tanto colore ed un clima di festa e grande sport. Chi è arrivato da più lontano ha inoltre colto la palla al balzo per visitare il Trentino, uno tra i tanti affascinanti angoli d’Italia. Sempre secondo i numeri raccolti, infatti, gli atleti ed accompagnatori arrivati da Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Canada, Brasile, Costa Rica, Sud Africa e Russia sono quelli che in occasione della finale UWCT hanno trascorso più tempo in Italia, con una media di 10 giorni di soggiorno sul territorio.

 

Se si considerano i dati forniti dalle strutture ricettive e da altri operatori economici del territorio, l’indotto diretto fatturato è calcolato in oltre 2 milioni e mezzo di Euro, ma molte sono le voci che inevitabilmente non riescono ad essere conteggiate nel loro complesso, dagli extra, a visite ed escursioni e pacchetti organizzati ad hoc su specifiche richieste.

 

Anche l’ambito culturale ha sentito positivamente il considerevole afflusso di visitatori durante le gare, i quali non si sono certo tirati indietro dalle numerose proposte offerte dal territorio. Va detto che tra i servizi riservati ai partecipanti sono state consegnate le Guest Card Trentino ai ciclisti e agli accompagnatori, con il risultato che il grado di utilizzo si è aggirato attorno al 60%.

 

La card ha permesso di monitorare gli accessi ai musei di Trento, ma anche di partecipare ad escursioni e visite guidate organizzate dall’ApT. Come per la scelta delle location in cui soggiornare, anche sotto il profilo delle visite ai poli culturali in molti si sono spinti fuori con visite al Monte Baldo ed ai musei di Rovereto e Riva del Garda. Se si considera che i possessori della card dedicata hanno avuto al proprio seguito anche famiglie e amici, è presto comprensibile come questo abbia prodotto ulteriori entrate economiche sul territorio.

 

Tutto ciò è stato reso possibile da una complessa macchina organizzativa, diretta e messa a punto con estrema precisione dalla Presidente del comitato Elda Verones e già testata alla Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone, disputatasi a luglio. La promozione ha preso il via già parecchi mesi prima dell’evento ed ha coinvolto media locali, nazionali ed internazionali, oltre che il web, traducendosi in un imponente ritorno d’immagine per il Trentino intero. L’apice si è raggiunto grazie alla disponibilità e all’interesse dimostrati per la finale UWCT dalla Rai, che ha inserito nel proprio palinsesto nazionale e regionale quasi 10 ore di programmazione, tra dirette e differite sui canali Rai Sport oltre alle trasmissioni su Rai Trentino-Alto Adige.

 

La soddisfazione è inevitabilmente stata molta, ad iniziare dai protagonisti che fin dai giorni immediatamente successivi alla chiusura delle gare hanno letteralmente inondato la posta elettronica dell’organizzazione con messaggi che non si sono certo trattenuti nell’utilizzo di toni entusiastici. “Momenti meravigliosi”, “capolavoro”, “corsa fantastica”, “ci siamo divertiti tremendamente”, “indimenticabile” e ancora “organizzazione impeccabile ed eccellente”. C’è anche chi, complimentandosi sia per la gestione della GF Charly Gaul sia delle gare iridate, ci tiene a dire che “l’UCI deve essere molto orgogliosa di voi!” ed in molti già annunciano il ritorno per il prossimo anno.

 

La carica e la soddisfazione per tutti gli organizzatori non potevano che essere incanalate già verso il prossimo anno, quando La Leggendaria Charly Gaul, per il terzo anno consecutivo, sarà l’unica prova italiana valida per la qualificazione alla finale dell’UWCT 2014. Il prossimo 24 ottobre apriranno le iscrizioni all’edizione numero 9. I primi 1000 iscritti alla mediofondo o granfondo potranno approfittare dello special price di 45 euro, mentre i primi 100 della cronometro pagheranno la quota agevolata di 35 euro. Una volta esauriti questi posti si procederà con due successive scadenze, la prima fissata al 30 giugno 2014, mentre la seconda proseguirà fino al 14 luglio, giorno di chiusura ufficiale delle iscrizioni, sempre che non venga raggiunto prima il limite di 4000 partecipanti. Come sempre incluse nel prezzo ci saranno tante sorprese raccolte nel ricco pacco gara e poi ristori, pasta party, assistenza meccanica e sanitaria, trasporto indumenti e navette per i rientri a fine gara. Chi lo desiderasse, al momento dell’iscrizione potrà anche ordinare la maglia tecnica ufficiale della 9.a GF Charly Gaul. Non rimane che dare a tutti l’arrivederci al prossimo anno.

Info: www.uwctfinal.comwww.laleggendariacharlygaul.it

 

 

Partenza03 rid
     

CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
Shimano Banner archivio Blog
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
KTM AERO BANNER NEWS 5
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *