MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
caso-ferrari-jpg
CASO FERRARI

CASO FERRARI



Chiusa l’indagine monstre di Padova.

 

Dopo quattro anni di inchiesta, Benedetto Roberti sta “tirando le somme in gran solitudine” e “a breve depositerà l’avviso di conclusione indagini”, secondo quanto riporta il Corriere della Sera .

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

Il risultato dell’Inchiesta di Padova, si legge nelle pagine del Corriere, sarebbe dunque di 25 indagati, tra i quali “spicca per ruolo il nome di Michele Ferrari”, accanto a qulli “di un nutrito gruppo di ciclisti in attività ed ex”. Anche se gli uomini del pedale non sarebbero gli unici nelle indagini, visto che compaiono anche nomi di atleti di altre discipline, come il biathlon.

 

Come si legge sul Corriere della Sera, “fra i reati contestati a Michele Ferrari, al figlio Stefano, al procuratore sportivo Raimondo Scimone, all’assicuratore Tommaso Sessa, al farmacista Luca Giorgini e a due cicloamatori c’è l’associazione per delinquere «finalizzata alla commissione di delitti di importazione dall’estero, commercio e uso di sostanze dopanti e di farmaci…», oltre al «contrabbando», in base all’articolo 294 della legge del 1973 sulla materia doganale.

 

Accusati di doping, «su indicazione di Ferrari» ci sarebbero invece, secondo quanto apparso sul Corriere, Alexandre Vinokourov, Michele Scarponi, Giovanni Visconti, oltre ad altri 15 (qui si nota tuttavia una piccola confusione nei numeri in quanto l’articolo originale ne riportava 17, ripetendo tuttavia il nome di Sessa): Yaroslav Popovych, Diego Caccia, Volodymyr Bileka, Leonardo Bertagnolli, Davide De Angelis, Morris Possoni, Borut Bozic, Egor Silin, Francesco Tizza, Andrea Vaccher (tra gli indagati ci sarebbe poi anche il celebre zio Moreno Argentin, che avrebbe invece “indotto e favorito il ricorso al doping”), Michele Maccanti, Francesco Benatti, Antonino Didone, Marco Asnicar e Luca Giorgini.

Rispetto ai 38 nomi di ciclisti che erano emersi nei mesi scorsi si nota dunque una notevole diminuzione: resta peraltro da verificare la situazione anche di questi 25, che comprende sicuramente situazioni molto diverse fra loro, per le quali è giusto non tirare conclusioni affrettate.

 

Fonte spaziociclismo.it

OB-UX935
     

INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *