MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
BANNER CICLOPROMO FIVE BANNER TOP
chateau-doex-18-anni-dopo-2-jpg

CHATEAU D’OEX, 18 ANNI DOPO



Una sorta di rimpatriata voluta da Claudio Brusi, patron della gloriosa DBR, ha permesso al titolare di Freewheeling di consegnare al campione del mondo 1997 di mountain bike Hubert Pallhuber il mezzo usato per vincere l’iride 18 anni fa.

 

Marostica – L’hotel La Rosina, a pochi km dalla piazza degli scacchi di Marostica (sede ti partenza di una tappa del Giro 2015) è stata la location designata da Claudio Brusi, titolare di Freewheeling, per la consegna della MTB originale usata dal suo corridore, Hubert Pallhuber, per vincere la rassegna iridata a Chateau d’Oex nel 1997.

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
KTM AERO BANNER NEWS 5
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
SCOTT BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog

Alla serata, ufficiale ma molto intima, hanno partecipato coloro che, insieme a Brusi, facevano parte dell’entourage del campione altoatesino. Erano presenti i fratelli Fabio e Renzo Minella (Team Manager della DBR), Domenico Marangoni (padre di Alan, prof nella Cannondale e all’epoca massaggiatore di Hubert), Antonio Rossetto (in rappresentanza di SIDI, le scarpe del mondiale), Johnny Moletta (designer e grafico delle maglie e delle bici), Laura Manfrin (addetta stampa Freewheeling), Stefano e Daniel Bettini (quest’ultimo meccanico di Pallhuber ed entrambi titolari della Cicli Bettini). Non mancavano ovviamente i vertici aziendali di Selle San Marco, sella ufficiale della DBR.

 

Durante la cena è stata consegnata la DBR Axis TT in titanio utilizzata da Pallhuber che fu vittorioso davanti a Henryk Djernis e a Luca Bramati. Molto emozionanti le fasi della consegna e delle fotografie con bici e maglia iridate, rigorosamente originali.

Claudio Brusi, non nasconde la sua felicità: “E’ incredibile e bellissimo ritrovare gli uomini che mi permisero di vincere il titolo mondiale. Fu un periodo fantastico della mia vita che porterò per sempre nel cuore. La vittoria del mondiale rappresenta l’emozione più grande della mia vita sportiva. Quella maglia rappresenta la forza di un gruppo che oggi festeggia con me a quasi vent’anni di distanza. Sto lentamente uscendo dal settore ciclistico e quella bicicletta era rimasta in azienda sino a ieri, mi sembrava giusto omaggiare il mio campione del mondo con il mezzo ufficiale. Hubi è un uomo tutto d’un pezzo, una persona la cui stretta di mano è più importante di qualsiasi contratto”.

 

Dal canto suo Hubert Pallhuber, attuale C.T. della nazionale italiana Mtb, è raggiante: “Oggi Claudio mi ha fatto un regalo straordinario. Voglio ringraziare lui e voglio ringraziare tutti i presenti. E’ una persona stupenda che mi ha aiutato tantissimo nella mia carriera, così come stupende sono le persone che componevano quel gruppo indimenticabile. Oggi ho una moglie e tre figli a casa. Molto spesso riguardiamo il VHS di quella gara e ogni volta i brividi sono gli stessi, ma da oggi potrò mostrare loro anche la mia bicicletta”. Una bicicletta che l’iridato 1997 ha definito come “una signorina, rigida e assorbente, precisa e affidabile, sicuramente il più bel mezzo usato in carriera”.

 

 

Foto

 

-gruppo degli ospiti alla serata

-Il patron del team DBR Freewheeling Claudio Brusi con il CT Hubert Pallhuber

Il gruppo degli ospiti alla serata.JPG
Il patron del team DBR Freewheeling Claudio Brusi con il CT Hubert Pallhuber.JPG
   

UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
KTM ROAD LIGHT BANNER NEWS 6
KTM AERO BANNER NEWS 5
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SCOTT BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *