SFONDO COSMOBIKE
SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
Assos Top
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > CHI SONO I PROF CHE NON VEDREMO PIÙ IN GRUPPO NEL 2019?
Giro d'Italia 2018 - 101th Edition - 13th stage Ferrara - Nervesa della Battaglia 180 km - 18/05/2018 - Simon Yates (GBR - Mitchelton - Scott) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

CHI SONO I PROF CHE NON VEDREMO PIÙ IN GRUPPO NEL 2019?

Nuova stagione, tanti cambi in organico: molti corridori sono pronti al debutto tra i professionisti, molti altri appendono la bicicletta al chiodo per propria scelta o per mancanza di un nuovo contratto. In quest’articolo scopriamo quali atleti non vedremo più in gruppo nel 2019.

Non mancano i nomi eccellenti, a partire dagli italiani. È il caso, per esempio, di Franco Pellizotti, ex campione italiano su strada e scalatore in grado di conquistare la maglia a pois al Tour de France. Negli ultimi anni al servizio di Vincenzo Nibali, salirà proprio sull’ammiraglia del team dello Squalo, la Bahrain – Merida.

 

Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Saluta il gruppo anche Damiano Cunego,che malgrado gli ultimi anni non esattamente competitivi, è stato autore di una prima parte di carriera folgorante, durante la quale ha vinto, a soli ventidue anni, il Giro d’Italia (edizione 2004, davanti all’allora capitano Gilberto Simoni) e, in seguito, la maglia bianca del Tour e ben tre Giri di Lombardia. La Nippo – Vini Fantini la sua ultima squadra.

Ultimo anno tra i pro’ anche per Simon Gerrans, che in carriera vanta due Classiche-Monumento (Milano-Sanremo 2012 e Liegi-Bastogne-Liegi 2014), oltre ad altre corse WorldTour come le prove canadesi a Montréal e in Quebec o il Tour Down Under (quattro edizioni davanti al proprio pubblico) e tappe a Giro, Tour e Vuelta. È stato uno dei massimi interpreti del ciclismo australiano del nuovo millennio. Restando nella terra dei canguri, impossibile dimenticare l’impresa compiuta da Mathew Hayman alla Parigi-Roubaix 2016: ora è giunta anche per lui l’ora del ritiro.

È stato il re del Monte Zoncolan nel 2011, oltreché di quattro tappe alla Vuelta a Espana: ora, a trentacinque anni, il basco Igor Anton scende dalla bici smettendo di regalare scatti a ripetizione su quelle salite da lui tanto amate. Con tre tappe al Tour de France e sette campionati nazionali, Sylvain Chavanel è stato uno dei francesi più vincenti del nuovo millennio, grande interprete delle prove in linea (e contro il tempo) e delle brevi corse a tappe.

 

Di seguito la lista completa – aggiornata puntualmente – dei ritirati al termine del 2018.

WorldTour
Igor Anton (Dimension Data / 35)
Matteo Bono (UAE Team Emirates / 35)
Borut Bozic (Bahrain-Merida / 38)
Laurent Didier (Trek-Segafredo / 34)
Simon Gerrans (BMC / 38)
Mathew Hayman (Mitchelton-Scott / 40)
Michael Kolar (Bora-hansgrohe / 25)
Truls Korsaeth (Astana / 25)
Przemyslaw Niemiec (UAE Team Emirates / 38)
Franco Pellizotti (Bahrain-Merida / 40)
Gregory Rast (Trek-Segafredo / 38)
Jérémy Roy (Groupama-FDJ / 35)
Bram Tankink (LottoNL-Jumbo / 39)
Rulsan Tleubayev (Astana / 31)

Professional

Guillaume Bonnafond (Cofidis / 31)
Raffaello Bonusi (Androni-Sidermec / 26)
Matthew Brammeier (Aqua Blue Sport / 33)
Sylvain Chavanel (Direct Energie / 39)
Marco Coledan (Wilier Triestina-Selle Italia / 30)
Erwann Corbel (Vital Concept / 27)
Damiano Cunego (Nippo-Fantini / 36)
Sébastien Delfosse (WB-Veranclassic / 36)
Gregory Habeaux (WB-Veranclassic / 35)
Armindo Fonseca (Fortuneo-Samsic / 29)
Arnaud Gérard (Fortuneo-Samsic / 34)
Jaspers Jappe (Véranda’s Willems – Crelan / 20)
Julian Loubet (Euskadi-Murias / 33)
Alan Marangoni (Nippo-Fantini / 34)
Danny Pate (Rally Cycling / 39)
Julien Stassen (WB-Veranclassic / 29)
Tanguy Turgis (Vital Concept / 20)
Beñat Txoperena (Euskadi-Murias / 27)
Quentin Valognes (Novo Nordisk / 22)
Aviv Yechezkel (Israel Cycling Academy / 24)
Antoine Warnier (WB-Veranclassic / 25)
Calvin Watson (Aqua Blue Sport / 25)
Jesse Anthony (Rally Cycling / 33)

*elenco aggiornato al 10 novembre 2018

 

fonte mondiali.net – Andrea Fragasso

Condividi
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

10 DOMANDE A… SONNY COLBRELLI: “SOGNANDO LE FIANDRE”

Il portacolori della Bahrain Merida ripercorre il suo 2018 tra successi e rimpianti: “Quest’anno ho …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *