SFONDO ASSOS
lunedì , 23 Settembre 2019
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER TOP
Home > homepage > CLAUDIO PASQUALIN: “ADDIO PALLONE, MEGLIO IL CICLISMO”

CLAUDIO PASQUALIN: “ADDIO PALLONE, MEGLIO IL CICLISMO”


Ha scoperto la bicicletta a 55 anni. Lui che, nella sua vita, per lavoro e per diletto, si era sempre occupato solo di pallone. Del resto, nel mondo del calcio, l’avvocato Claudio Pasqualin – professione “procuratore di campioni” – è sempre stato un “player” importante.

Tra i suoi clienti Vialli, Del Piero e tanti altri campionissimi che a lui si rivolgevano per “ritoccare” lo stipendio o prolungare il contratto. Poi un bel giorno Pasqualin incontra un certo Pippo Pozzato e, grazie a lui, scopre il mondo del ciclismo. Si occupa degli interessi del fuoriclasse di Sandrigo (non a caso – al netto dei risultati – uno dei corridori meglio pagati del circuito) e con lui gioisce nel 2006 sul traguardo di Sanremo quando Pozzato vince la sua prima Classicissma: “Provai le stesse emozioni di quando Del Piero segnò il gol che dette alla Juve la Coppa Intercontinentale”, ricorda Pasqualin.

ISTRIA Granfondo banner blog
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ma per l’Avvocato il business nel mondo della bicicletta si trasforma molto presto in passione, “quella vera – racconta oggi – la passione che ti appaga solo sei fai fatica, che diventa, giorno dopo giorno, la tua ‘droga’ quotidiana”.

Una droga che gli ha fatto benissimo perché, dopo i primi fisiologici inciampi (“ricordo quella volta che, al semaforo, non riuscii a sganciare gli scarpini dai pedali e franai a terra come un sacco di patate…”), è diventato un ottimo ciclo-amatore e, ancora oggi, alla soglia dei 75 anni, nella sua categoria si difende benissimo: “Grazie al ciclismo – dice – mi sento giovane. Per me la bicicletta è stata una scoperta senile perché, fino a 50 anni, non avevo mai pedalato in vita mia. Ho sempre fatto sport, ma il ciclismo, nel mio primo mezzo secolo di vita, non mi aveva mai appassionato. Poi un giorno alcuni miei amici mi invitarono ad una passeggiata in bicicletta. Ero terribilmente scettico e, invece, fu amore a prima vista”.

Oggi Claudio Pasqualin è – risultati alla mano – un vero campione di longevità agonistica, uno dei veterani del gruppo ma di quelli che non mollano di un centimetro e che, a casa, hanno una bacheca stracolma di lucidi trofei: “In effetti, in questi anni non mi sono fatto mancare nulla. Le Granfondo più importanti le ho fatte tutte e adesso sto pensando alla London Ride del 4 agosto. Dev’essere straordinario pedalare sulle strade di Kensington e Notting Hill chiuse al traffico”.

Poi un giorno ha scoperto i campionati dell’AINMANC, Associazione Italiana Magistrati, Avvocati, Notai Ciclisti e della AGCI, Associazione Giornalisti Ciclisti Italiani e, da quel momento – duellando con il suo acerrimo rivale, l’avvocato Mario Santaroni del Foro di Roma – ha cominciato a fare incetta di trofei: 8 titoli tra le toghe, 4 tra i giornalisti, tre medaglie di bronzo ai Mondiali giornalisti e, il 6 giugno del 2015, la storica vittoria a Bagno di Romagna ai Mondiali Giornalisti nella categoria over 70: “Studio il calendario degli appuntamenti con grande attenzione – dice – e, in un anno, i miei diecimila chilometri me li pedalo tutti. Abito a Vicenza e in bici ci vado sempre. Sia d’inverno che in estate, l’importante è che non piova”.

Claudio Pasqualin, grazie all’amicizia che lo lega a Vittorio Mevio, gran patron della Gran Fondo di Torino, sarà una delle guest-star della prossima edizione degli European Master Games che si svolgeranno nel capoluogo piemontese dal 26 luglio al 4 agosto 2019. L’evento si celebra ogni 4 anni ed è aperto agli atleti di tutto il mondo. L’obiettivo è quello di promuovere l’attività fisica, creare aggregazione e favorire la conoscenza del territorio: “Sono una sorta di piccole olimpiadi – conclude Pasqualin – una bella opportunità per stare insieme all’insegna dello sport e dell’aggregazione. Insomma, non potevo mancare!”.

Banner archivio Blog - Shimano
ISTRIA Granfondo banner blog
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *