SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
colnago-cycling-festival-2015-8-jpg

COLNAGO CYCLING FESTIVAL 2015



Si è alzato il sipario sul Colnago Cycling Festival 2015. Il 1° ottobre è scattata la rincorsa al pettorale degli eventi del lungo week end in programma il 15, 16 e 17 maggio prossimi a Desenzano del Garda (BS).

 

I tanti appassionati delle due ruote hanno ancora modo di iscriversi alla Gran Fondo Colnago e a tutte le manifestazioni correlate ad essa che si terranno nella cittadina che ha conferito di recente la cittadinanza onoraria al Cavalier Ernesto Colnago tramite il sito ufficiale della manifestazione www.colnagocyclingfestival.com.

Shimano Banner archivio Blog
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SCOTT BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

Il programma dell’edizione 2015 è davvero ricco. Dal 1° Aprile si apriranno le danze con il “Concorso la vetrina Colnago Cycling Festival” rivolto ai negozianti della zona. Venerdi 15 Maggio verrà aperta l’area Expo con le firme più prestigiose del mondo delle due ruote e verranno distribuiti i pettorali (si ricorda che tutti gli iscritti entro il 10 aprile 2015 disporranno di pettorale personalizzato con nome e cognome). La festa vera e propria verrà inaugurata dalla Notte Bianca del Cycling Festival Desenzano del Garda promossa dall’Associazione Sviluppo Turistico Desenzano del Garda.

Sabato 16 Maggio al mattino si terrà la Randoneè Giro del Lago di Garda mentre al pomeriggio spazio ai bambini con la Baby Bike. Alla sera è prevista la cena di gala con la famiglia Colnago, le autorità e gli importanti ospiti legati al mondo dello sport ma non solo.

Domenica 17 Maggio la Garda Legend riservata alle bici d’epoca darà il via alla giornata conclusiva, di cui sarà protagonista la Gran Fondo Colnago, che quest’anno presenta tre tracciati completamente nuovi rispetto alle edizioni passate. 159 chilometri e 2044 metri di dislivello per la prova regina, la Gran Fondo; 110 chilometri e 1384 metri di dislivello per la Medio Fondo e 77 chilometri e 940 metri per il percorso corto.

 

«I percorsi sono stati completamente ridisegnati rispetto alle edizioni passate per offrire ai partecipanti uno spettacolo ancora più irresistibile e far conoscere loro salite inedite del comprensorio» racconta con soddisfazione Tazio Palvarini, numero 1 del comitato organizzatore del Colnago Cycling Festival. «Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione locale, in particolar modo il Sindaco di Desenzano del Garda Rosa Leso e l’Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti, oltre che la famiglia Colnago e tutti coloro che stanno già lavorando con impegno e professionalità per non deludere le attese dei tanti appassionati che ci stanno rinnovando la loro fiducia».

Entrando nel dettaglio, dopo i primi 25 km percorsi lungo le rive del Lago di Garda, i ciclisti si troveranno ad affrontare la prima salita della manifestazione che da Gardone Riviera conduce a San Michele (6 km con pendenza media del 6%, massima 12,5%). Ammirando l’azzurro delle acque lacustri unito alla bellezza architettonica del Vittoriale degli Italiani e del teatro all’aperto costruito a memoria della “vita inimitabile” di Gabriele D’Annunzio, i corridori che opteranno per il percorso medio e lungo continueranno verso la Salita delle Coste, che da Sabbio Chiese conduce a Cima delle Coste, mentre gli iscritti al corto in località Tormini Soprazzocco (km 46) faranno ritorno verso Desenzano attraverso una salita pedalabile che in 11 km porterà i ciclisti dai 290 metri di Sabbio Chiese ai 580 della vetta (pendenza media 4%, massima 8,5%).

L’ultima asperità è riservata a quanti si misureranno sul percorso della Gran Fondo, che a Botticino (km 113 di gara) inizieranno a salire verso Cima San Gallo. Un divertente viaggio lungo i sentieri che collegano Botticino, realtà conosciuta per il marmo Botticino utilizzato per la decorazione del Vittoriano a Roma, il vino Botticino DOC e i rinomati calzifici che producono i maggiori marchi di moda, permetterà di raggiungere Castello di Serle, transitando dinanzi al quattrocentesco Eremo della Trinità prima di far ritorno a Desenzano del Garda.

Ben quattro i ristori che il comitato organizzatore ha istituito per assicurare rifornimento idrico ai ciclisti più battaglieri e una piacevole sosta con degustazione di frutta e dolciumi per quanti vivono il Colnago Cycling Festival con il sano spirito del cicloturista. Il primo ristoro sarà posto in località San Michele (km 33,5 di gara), il secondo a Cima Coste, prima di scendere a Vallio dopo 71 km di gara, il terzo a Serle prima di lanciarsi in discesa dopo 125 km e l’ultimo in zona Carzago Padenghe (km 149 di gara).

La sicurezza dei ciclisti in gara è uno dei principali obiettivi del comitato organizzatore che anche nella nuova edizione dell’evento sarà sostenuto dal Cavalier Ernesto Colnago e dall’Amministrazione Comunale di Desenzano del Garda, perciò oltre 570 persone saranno impegnate nell’opera di presidio dei bivi e tutela della carovana così che i partecipanti alla manifestazione potranno godersi l’esperienza evitando qualsiasi rischio.

I moduli di iscrizione vi aspettano sul sito ufficiale della manifestazione www.colnagocyclingfestival.com insieme a tutte le informazioni dettagliate relative ai differenti eventi rivolti tanto agli agonisti più convinti quanto ai cicloamatori interessati più che alla gara agli incantevoli paesaggi attraversati da essa e alle prelibatezze locali che potranno degustare tra una pedalata e l’altra.

Insomma non resta che correre a iscriversi al Colnago Cycling Festival 2015.

HJK 00950.JPG
TJ1 04404.JPG
   

CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Shimano Banner archivio Blog
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SCOTT BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *