SFONDO COSMOBIKESfondo Assos SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > CONVEGNO TECNICO DEI GIUDICI DI GARA
convegno-tecnico-dei-giudici-di-gara-2-jpg

CONVEGNO TECNICO DEI GIUDICI DI GARA

Condividi

Padova – L’uso delle nuove tecnologie nell'”Era Smart”, “La nuova tessera federale” e la “Situazione Italiana”.

 

Sono i temi che saranno affrontati in occasione della 44^ edizione del Convegno Tecnico Regionale organizzato dalla Commissione Giudici di Gara del Veneto, presieduta da Sandro Checchin, in programma domenica 24 gennaio nella sala “Giorgione” dell’Hotel Fior di Castelfranco Veneto (Treviso).

BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

 

A discuterne durante l’importante tavola rotonda, preparata alla vigilia dell’avvio della nuova stagione agonistica su strada, saranno il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana e della Commissione Commissari dell’Uci, Renato Di Rocco, il Presidente della Commissione Nazionale Giudici di Gara ed Antonio Michele Pagliara. Ai lavori parteciperanno, tra gli altri, il responsabile della Federciclismo del Veneto, Raffaele Carlesso, i componenti il Consiglio Direttivo, il Vicepresidente del Comitato, Pierangelo Zanco, referente per i Giudici di Gara, i Presidenti dei Comitati Provinciali, i responsabili delle Commissioni Tecniche ma anche numerosi ed illustri personaggi del mondo dello sport del pedale.

Il Convegno Tecnico, preparato per tracciare il bilancio della passata annata, intende analizzare le linee guida del settore per il futuro con particolare attenzione all’utilizzo delle nuove tecnologie. La manifestazione, programmata a partire dalle ore 9, dopo il saluto delle autorità, affronterà il tema “Il Giudice di Gara nell’era ‘Smart'” che sarà incentrato su “L’azione del Giudice di Gara nell’era delle tecnologie digitali quali smartphone, tablet, videocamere'”, l'”Uso delle tecnologie digitali come fonte di denuncia”, “La prova tecnologica elemento accusatorio contro la Giuria o sistema di autodifesa?”, “I casi del 2015 in regione”, “I Casi ‘Richie Porte’ e ‘Vincenzo Nibali’ al Giro d’Italia e alla Vuelta“, “Decisioni di Giuria per fatti di corsa dopo il termine della stessa”, “Giustizia postuma sinonimo di inefficienza o parte integrante dell’azione di Giuria?” e “Coinvolgimento nei social network”. A coordinarlo sarà lo stesso presidente del Veneto, Sandro Checchin. Previsti gli interventi di Di Rocco, Pagliara e di Federica Guarniero, componente la Commissione Nazionale Giudici di Gara e di Celeste Granziera, Commissario Internazionale Uci.

 

Successivamente, a partire dalle 10.30 circa, sarà affrontato il tema “La nuova tessera federale: cosa cambia nella verifica licenze; elenco iscritti e fattore K”, coordinato da Giuseppe Canazza, segretario della Commissione Regionale Giudici di Gara del Veneto, che avrà per relatori i colleghi nazionali Elite, Chiara Compagnin e Chiara Lovat. Dalle 10.50 si parlerà quindi di “I Giudici di Gara, la situazione italiana” e relatore sarà Antonio Michele Pagliara.

“I lavori proseguiranno con l’analisi della Commissione Regionale sull’andamento del 2015 – è detto in una nota della Commissione Giudici di Gara del Veneto – che si è concluso in modo senz’altro positivo in particolare per il risultato che hanno raggiunto i sei giovani Giudici Veneti con il conseguimento del titolo di Commissari Nazionale Elite, ovvero Ivano Baldin, Matteo Brusatin, Chiara Compagnin, Daniele Gnata, Chiara Lovat e Michela Vidori”.

Il 44° Convegno Tecnico Regionale si concluderà con le premiazioni dei Giudici di Gara che si sono distinti durante il 2015, ovvero Paolo Gugole, Giorgia Marchesin, Giulia Rigon e Gloria Vallongo per, è detto nella motivazione, “la lodevole attività svolta”.

Il tradizionale Memorial dedicato a “Giovanni Rizzo” sarà assegnato ad Antonio Pegoraro “per l’attaccamento alla categoria e l’attività svolta in questi anni”. Il distintivo d’oro per i suoi 70 anni andrà a Mirco Dal Ben che concluderà la carriera per raggiunti limiti di età con il ringraziamento da parte della Commissione Regionale e di tutti i colleghi del Veneto.

La giornata si concluderà con l’assegnazione dei riconoscimenti intitolati alla Memoria di due indimenticati

 

 

COMPONENTI COMMISSIONE VENETA 

 

Giudici di Gara veneti: Michele Reghin e Piergiorgio Sbardella. Il Memorial Reghin, la borsa di studio voluta dalla famiglia e dagli amici del compianto commissario di gara trevigiano, destinato ad un corridore della categoria Allievi che oltre ai risultati agonistici evidenzia anche un buon rendimento scolastico, sarà assegnato a Filippo Fontana, portacolori della benemerita Società Sportiva Sanfiorese. Il Memorial Piergiorgio Sbardella, assegnato ai personaggi che operano nel ciclismo per il loro atteggiamento nei confronti dei Giudici di Gara e che abbiano evidenziato cordialità, competenza e spirito di collaborazione nel corso delle manifestazioni, sarà consegnato a Giacomo Gava del Team Bibanese. Lo riceverà dalle mani di Albino Bertazzon, componente la Commissione Regionale Giudici di Gara del Veneto.

“Alle autorità e agli invitati – ha concluso Sandro Checchin – la Commissione esprime i più sentiti ringraziamenti per lo spirito di collaborazione e la cortesia ricevuti in questi anni con l’auspicio di poter proseguire in futuro l’attività con sempre maggiori stimoli, impegno e dedizione”.

La Commissione Regionale Giudici di Gara del Veneto è composta dal Presidente Sandro Checchin, dal componente, Albino Bertazzon e dal segretario, Giuseppe Canazza. La manifestazione sarà condotta da Mario Guerretta.

Filippo Fontana, corridore della Sanfiorese, è figlio d’arte e risiede a Fregona, in provincia di Treviso. La scorsa settimana sull’impegnativo percorso del Monte Prat (Udine) ha conquistato il titolo Italiano di ciclocross. E’ cresciuto in una famiglia di ciclisti: sia il nonno Luigi che il papà Alessandro hanno praticato il ciclismo con particolare predisposizione per il cross. Alessandro, in particolare, è stato per diversi anni atleta di interesse nazionale rappresentando l’Italia nei massimi appuntamenti internazionali. Filippo Fontana, pratica sia l’attività su strada che quella fuoristrada ma in quest’ultima specialità ha evidenziato una lodevole capacità tecnico-agonistica. Grazie ai risultati sportivi ma principalmente all’ottimo profitto scolastico è riuscito a superare la lunga schiera di candidati al Premio Giovanni Reghin. Insieme all’atleta saranno premiati il direttore sportivo, il preside e gli insegnanti della sua scuola. Li riceveranno dalla signora Teresa Reghin e da Antonio Dal Col, rispettivamente moglie e responsabile del Gruppo “Amici di Giovanni”.

 

fonte Francesco Coppola

 

 

COMPONENTI COMMISSIONE VENETA CON PAGLIARA
CONVEGNO DEL 2015
   

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

CICLOCROSS, CDM TABOR: TONEATTI E HUEZ SFIORANO LA TOP 10 TRA GLI JUNIORES

CondividiDoppietta belga nella gara Juniores della prova di Coppa del Mondo di ciclocross che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *