MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
CICLO PROMO COMPONENTS TOP BANNER GARDIA
coppa-agostoni-5-jpg

COPPA AGOSTONI



Non cambia colore la Coppa Agostoni, continuando a essere tinta di blu-fucsia-verde: un anno dopo il successo di Pozzato, tocca a Niccolò Bonifazio gioire sul traguardo di Lissone, centrando il terzo successo stagionale (dopo la tappa conclusiva del Giro del Giappone e il Criterium di Sakai).

 

 

MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS

Per la LAMPRE-MERIDA si tratta della 22^ vittoria nel 2014.

 

Va quindi a un giovanissimo (il velocista della LAMPRE-MERIDA è ventenne) la 68^ edizione della Coppa Agostoni, 199,6 km con partenza e arrivo in Lissone, percorso come da tradizione reso affascinante dalle salite di Ello, Colle Brianza, Giovenzana e Lissolo.

 

Dopo una fuga di 9 atleti nella prima fase di gara, altri 9 contrattaccanti sono usciti dal gruppo nell’approccio della salita di Lissolo, a 60 km dal traguardo, senza però poter portare il vantaggio dell’azione sopra la soglia del 1’30”, soprattutto per via del preciso lavoro di contenimento svolto dalla LAMPRE-MERIDA.

 

Gli uomini diretti dal tecnico Daniele Righi hanno saputo gestire al meglio l’inseguimento, neutralizzando la fuga nel tratto di pianura tra la fine della discesa del Lissolo e l’ingresso in Lissone, muovendosi poi nei tempi giusti per impostare lo sprint per Bonifazio, ottimo nel proporsi in una grande volata che gli ha consegnato un successo di prestigio davanti a Bole e Ponzi.

 

Di spessore la partecipazione di Rui Costa: il campione del mondo, appena rientrato dalla trasferta canadese, ha onorato l’ultimo appuntamento in maglia iridata prima dei mondiali non lesinando energie nel dare il suo contributo alla squadra e nel guidare Bonifazio verso la volata, potendo festeggiare con tutto il team il successo del giovane compagno.

 

Questo il commento di Bonifazio: “E’ fantastico poter ripagare il lavoro dei compagni con una vittoria, specialmente se ottenuta in una gara prestigiosa come la Coppa Agostoni.

Oggi per me hanno lavorato magnificamente tutti: Dodi e Cattaneo sono stati bravissimi a chiudere sulla fuga, poi ho avuto il privilegio di ricevere il supporto del campione del mondo, un aiuto che mi ha dato ancora più carica per esplodere in uno sprint perfetto.

 

Le salite del percorso erano impegnative, ma sono riuscito a stringere i denti e a rientrare sul gruppo dopo il Lissolo. A quel punto, il lavoro dei miei compagni mi ha permesso di concentrarmi esclusivamente sulla volata.

 

Alla squadra, a Rui Costa e agli sponsor va un grande ringraziamento per un successo che impreziosisce la mia prima stagione da professionista”.

 

“Ottimo risultato, ottenuto da un grande Bonifazio capace di finalizzare il preziosissimo lavoro di tutta la squadra – ha sottolineato il ds Righi – Dopo una parte iniziale di corsa che ha visto attivo Cimolai, abbiamo controllato bene la gara e ricucendo sui contrattaccanti dopo il Lissolo.

Bonifazio aveva ottime gambe, tanto che ha potuto rientrare sulla testa della corsa dopo l’ultima salita: mancavano 30 km al traguardo e, grazie anche alla regia di Rui Costa, i nostri atleti si sono parlati e hanno dato a Bonifazio l’importante compito di disputare la volata.

Con un apripista come il campione del mondo, Niccolò non ha avuto timori e anzi ha vinto grazie a uno sprint di grande autorità”.

 

ORDINE D’ARRIVO

1- Bonifazio

2- Bole s.t.

3- Ponzi s.t.

4- Battaglin s.t.

5- Fedi s.t.

 

 

 

 

 

Same colors as in 2013 in Coppa Agostoni: one year after the victory of Filippo Pozzato, LAMPRE-MERIDA celebrates in Lissone the success of Niccolò Bonifazio.

 

The twenty years old Italian cyclist won the final sprint of the 68th edition of Coppa Agostoni, 199,6 km with start and arrival in Lissone, on an interesting course that makes the riders cover the climb of Ello, Colle Brianza, Giovenzana and Lissolo (55 km to the arrival).

 

After that 9 attackers had led the race in the early part of the course, in the approach of Lissolo climb (at 60 km to the arrival) a group of 9 counter-attackers escaped from the bunch, but these riders did not succeed in reaching more that 1’30” of advantage because of the chase that was led by LAMPRE-MERIDA.

 

The blue-fuchsia-green team completed the chase at 7 km to go and launched Bonifazio in a winning sprint (2nd place for Bole, 3rd place for Ponzi).

 

For Bonifazio, Coppa Agostoni is the 3rd seasonal success (he had won Sakai Criterium and the final stage of Tour of Japan), for LAMPRE-MERIDA this is the 22nd victory in 2014.

 

Rui Costa honored his participation to the race, the last one wearing the rainbow jersey he conquered in Florence: he gave his best for the team, especially in the approach to the sprint, and he could celebrate with his team mates the victory of Bonifazio.

 

This is the comment by Bonifacio: “It’s something special to complete a perfect performance by the team by obtaining a victory, that’s why I’m so happy.

The whole team supported me in an amazing way: Dodi and Cattaneo neutralized the breakaway after Lissolo, then Rui Costa led me in the approach to the sprint.

You can not image what it means to receive the help by the world champion, it’s such a honor and it gave me even more energies for the sprint.

 

After the climbs, I could come back to the bunch, then I could focus my attention only on the sprint.

 

I thanks my team, Rui Costa and the sponsors for their support during this first year as pro”.

 

“I’m very satisfied for the team performance and, of course, for the result – sport director Righi said – Cimolai was active in the early part of the course, then the rest of the team managed to control in the proper way the breakaways and to support Bonifazio in the final kilometers.

Niccolò was in a good condition, that allowed him in coming back in the head of the race after Lissolo climb: at 30 km to go, our riders decided that Bonifazio would have been the captain in the sprint and Rui Costa led him in an amazing way to the final kilometers”.

 

RACE RESULTS

1- Bonifazio

2- Bole s.t.

3- Ponzi s.t.

4- Battaglin s.t.

5- Fedi s.t.

1
     
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *