MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
CICLO PROMO COMPONENTS TOP BANNER GARDIA
coppa-agostoni-2015-2-jpg

COPPA AGOSTONI 2015



La sessantanovesima edizione della Coppa Agostoni – Giro delle Brianze è andata a  Davide Rebellin (CCC Sprandi Polkowice) , che si è imposto sul traguardo di Lissone precedendo in uno sprint a due  Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) .

 

La corsa, condizionata da una fitta pioggia, ha atteso circa 30 chilometri prima che si formasse la fuga giusta. Ad andarsene sono stati in 8:  Gianfranco Zilioli (Androni Giocattoli – Sidermec)  Lukas Postlberger (Tirol Cycling Team)  Miguel Angel Benito Diez (Caja Rural – Seguros RGA)  Mattia Pozzo (Nippo – Vini Fantini)  Davide Ballerini (Unieuro Wilier Trevigiani)  Giacomo Tomio (Roth Skoda)  Stefan Schumacher (CCC Sprandi Polkowice) e  Rafael Andriato (Southeast). Il gruppo ha concesso loro soltanto otto minuti di margine, e fra cadute e stanchezza tutti questi coraggiosi sono stati ripresi durante l’ultimo giro del circuito di Lissolo.

BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO 105 BANNER BLOG FEBBRAIO
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

 

Appena ripreso l’ultimo dei fuggitivi, ecco l’attacco di  Vincenzo Nibali; alla ruota del siciliano hanno provato a riportarsi i vari  Mauro Finetto (Southeast)  Enrico Gasparotto (Wanty – Groupe Gobert)  Gianni Moscon (Italia) e  Marco Tizza (Team Idea 2010 ASD) ma soltanto in due sono riusciti a riacciuffare lo scatenato siciliano: il suo compagno di squadra  Michele Scarponi e il sempreverde  Davide Rebellin (CCC Sprandi Polkowice).

 

Immediatamente questi uomini hanno trovato l’accordo, concludendo l’ultima salita di giornata con poco meno di un minuto di vantaggio. In testa al gruppo si è subito organizzata la nazionale italiana, capitanata da  Giacomo Nizzolo, ma le cadute, la pioggia e le salite avevano ridotto a meno di 30 unità il plotone.

 

Consapevoli del fatto di essere battiti allo sprint, Nibali e Scarponi hanno fatto gioco di squadra: il marchigiano si è sacrificato guidando il trenino fino ai -2, quando è arrivano l’annunciato scatto di Nibali. Il vincitore del Tour 2014 non ha però colto impreparato Rebellin, che ha resistito all’allungo del rivale fulminandolo poi nella volata di Via Matteotti. A 44 anni  Davide Rebellin ottiene dunque il primo successo nella classica brianzola, continuando a stupire il mondo.

 

La volata dei battuti è andata al campione uscente  Niccolo Bonifazio (Lampre – Merida), tenace nel tenere le ruote del gruppo in salita; il giovanissimo cuneese ha preceduto  Giacomo Nizzolo (Italia) e  Sonny Colbrelli (Bardiani – CSF).

 

Fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci

AVBM15 podioM.JPG
Immagine
medvedev-paulissen
uro-gfav-05-980x400
SHIMANO 105 BANNER BLOG FEBBRAIO
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *