SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > COPPA AGOSTONI 2015
coppa-agostoni-2015-2-jpg

COPPA AGOSTONI 2015


La sessantanovesima edizione della Coppa Agostoni – Giro delle Brianze è andata a  Davide Rebellin (CCC Sprandi Polkowice) , che si è imposto sul traguardo di Lissone precedendo in uno sprint a due  Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) .

 

La corsa, condizionata da una fitta pioggia, ha atteso circa 30 chilometri prima che si formasse la fuga giusta. Ad andarsene sono stati in 8:  Gianfranco Zilioli (Androni Giocattoli – Sidermec)  Lukas Postlberger (Tirol Cycling Team)  Miguel Angel Benito Diez (Caja Rural – Seguros RGA)  Mattia Pozzo (Nippo – Vini Fantini)  Davide Ballerini (Unieuro Wilier Trevigiani)  Giacomo Tomio (Roth Skoda)  Stefan Schumacher (CCC Sprandi Polkowice) e  Rafael Andriato (Southeast). Il gruppo ha concesso loro soltanto otto minuti di margine, e fra cadute e stanchezza tutti questi coraggiosi sono stati ripresi durante l’ultimo giro del circuito di Lissolo.

INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

 

Appena ripreso l’ultimo dei fuggitivi, ecco l’attacco di  Vincenzo Nibali; alla ruota del siciliano hanno provato a riportarsi i vari  Mauro Finetto (Southeast)  Enrico Gasparotto (Wanty – Groupe Gobert)  Gianni Moscon (Italia) e  Marco Tizza (Team Idea 2010 ASD) ma soltanto in due sono riusciti a riacciuffare lo scatenato siciliano: il suo compagno di squadra  Michele Scarponi e il sempreverde  Davide Rebellin (CCC Sprandi Polkowice).

 

Immediatamente questi uomini hanno trovato l’accordo, concludendo l’ultima salita di giornata con poco meno di un minuto di vantaggio. In testa al gruppo si è subito organizzata la nazionale italiana, capitanata da  Giacomo Nizzolo, ma le cadute, la pioggia e le salite avevano ridotto a meno di 30 unità il plotone.

 

Consapevoli del fatto di essere battiti allo sprint, Nibali e Scarponi hanno fatto gioco di squadra: il marchigiano si è sacrificato guidando il trenino fino ai -2, quando è arrivano l’annunciato scatto di Nibali. Il vincitore del Tour 2014 non ha però colto impreparato Rebellin, che ha resistito all’allungo del rivale fulminandolo poi nella volata di Via Matteotti. A 44 anni  Davide Rebellin ottiene dunque il primo successo nella classica brianzola, continuando a stupire il mondo.

 

La volata dei battuti è andata al campione uscente  Niccolo Bonifazio (Lampre – Merida), tenace nel tenere le ruote del gruppo in salita; il giovanissimo cuneese ha preceduto  Giacomo Nizzolo (Italia) e  Sonny Colbrelli (Bardiani – CSF).

 

Fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci

AVBM15 podioM.JPG
Immagine
medvedev-paulissen
uro-gfav-05-980x400

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

UNDER 23 . GIRO DEL BELVEDERE: BATTISTELLA SI AGGIUDICA LA CLASSICA TREVIGIANA

Splendido testa a testa fra due dei migliori elementi del panorama under 23 italiano, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *