SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > DOLOMITICA RACE 2014
dolomitica-race-2014-jpg

DOLOMITICA RACE 2014


E’ cominciato il conto alla rovescia!
Il 5 settembre partirà da Cordignano, provincia di Treviso, la faticosissima quanto spettacolare Dolomitica Race, gara di Ultracycling. Per descriverla in numeri basti dire che si tratta di un percorso di 550km e 14700 mt di dislivello.

Una gara straordinaria e unica nel suo genere per veri atleti della bicicletta che si sfideranno attraversando suggestivi paesaggi tra i confini del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Luoghi dove è ancora vivamente vissuta l’antica tradizione veneta, dove la pianura padana lascia spazio alla catena montuosa delle Prealpi e delle Dolomiti poi. Una natura selvaggia, aspra e morbida come sa essere la natura della montagna, paesaggi mozzafiato, una cornice naturalistica che rende la competizione spettacolare.
Per la competizione su due ruote è stato deciso dal comitato organizzativo di selezionare un itinerario che toccasse le strade più importanti sia dal punto di vista ciclistico che paesaggistico ed è stata data alla possibilità quest’anno di partecipare a ben 60 ciclisti.

Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

 

 

Quindici le salite che metteranno a dura prova la preparazione e la tecnica dei ciclisti in gara:

 

1 °Salita – Combai, Madean-Pianezze
2 ° Salita – Monte Tomba, Monte Grappa
3° Salita – Passo Brocon
4° Salita – Passo Manghen
5° Salita – Passo San Pellegrino
6° Salita – Passo Fedaia ( la Marmolada )
7° Salita – Passo Pordoi
8° Salita – Passo Campolongo
9° Salita – Passo Valparola
10° Salita – Passo di Giau
11° Salita – Passo Staulanza
12° Salita – Passo Duran
13° Salita – Forcella Aurine
14° Salita – Alpe del Nevegal
15° Salita – Passo la Crosetta

 

 

 

Se il ciclismo è uno sport già di per se molto duro e faticoso l’ultracycling si presenta come una disciplina che pone il ciclista stesso in sfida con se stesso in primis. L’Italia è il paese dove si rileva un costante aumento degli ultracycling eppure è una disciplina ancora poco conosciuta dai più.
Cosa conta davvero in questo genere di competizione? Naturalmente la voglia di mettersi in gioco oltre i limiti e di saper gestire il “tempo” a disposizione. Il ciclista ha tempo ma deve saperlo utilizzare e calibrare con saggezza ed attenzione. Sarebbe umanamente impensabile pedalare
per 550km senza sosta ed ecco quindi la combinazione che definisce l’ultracycling: preparazione atletica e capacità di gestire il tempo a disposizione (24, 48 ore….a seconda del tipo di gara).
L’ Ultracycling è una disciplina ciclistica, riconosciuta dalla federazione internazionale U.M.C.A. con sede negli USA, la quale ne regolamenta il corretto svolgersi.

Ogni partecipante partirà in modalità cronometro, come previsto dal regolamento internazionale, per ragioni sicurezza. Ciascun atleta dovrà essere seguito dal proprio team preposto a garantire supporto per il cibo, il riposo, e il supporto emotivo.
Se la voglia di partecipare è tanta ma si è consapevoli dell’impegno in termini di chilometri è possibile partecipare in doppio o in quartetto, così da potersi suddividere il percorso a tappe, in una sorta di staffetta.
Tra i 60 partecipanti dell’edizione 2014 segnaliamo anche la presenza di tre donne pronte a misurarsi con le proprie forze e la propria determinazione ad arrivare al traguardo.
Hanno già confermato la loro partecipazione l’ ex professionista Marzio Bruseghin , i professionisti di disciplina Marko Baloh, Daniel Rubisoier, Rainer Steinberger, Bernhard Steinberger e Giorgio Murari, il team Handbike Mirco Bressaneli e Haki Doku, il recordman Mikel Azparren Etxeberria, e l’ex campionessa del mondo di ultracycling la brasiliana Daniela Figuiredo Genovesi, oltre alla grande Christina Raush, e la nostra Angela Perin appena
rientrata dagli States e fresca di podio alla Race Across America.
Molti altri atleti protagonisti dell’ endurance mondiale si stanno iscrivendo in questi giorni.
Speaker della gara Paolo Mutton, già voce delle più grandi manifestazioni sportive in Italia. Oltre alla competizione protagonista della tre giorni vogliamo ricordare la presenza di altri appuntamenti d’intrattenimento degni di nota. Per tutti gli appassionati di ciclomeccanica La Mente Comune bandisce un’allegra e creativa sfida all’ultima brugola: sabato 6 settembre si potrà prendere parta alla competizione anziché pedalando realizzando una due ruote unica nella sua foggia e nel suo design.

Sei ore di tempo per ideare con la propria squadra una nuova bici partendo da materiali di recupero. Una sfida quindi di creatività , fantasia, estro, simpatia e naturalmente passione per la ciclomeccanica.
Le bici che a discrezione della giuria saranno premiate andranno messe all’asta nel corso dell’evento. Le donazioni raccolte andranno a finanziare uno dei progetti di cooperazione dela cooperativa ReFuture.

Per tutti i dettagli sul come artecipare http://www.lamentecomune.it/scrapcycle.html

ultracycling pics
VALPAROLA 6
   

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

TOUR OF TURKEY. CALEB EWAN: “HO PENSATO SOLO ALLA VITTORIA. ORA MI SENTO PRONTO PER IL GIRO”

Con la vittoria di oggi nella tappa finale del Giro di Turchia, l’australiano Caleb Ewan ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *