SFONDO ASSOS
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > DONNA INBICI
donna-inbici-6-jpg
DONNA INBICI 6

DONNA INBICI



Dalle prime passeggiate con gli amici alle prime gare, per poi diventare giudice di gara e infine responsabile del comitato ACSI della provincia di Reggio Calabria. La storia di una “donna in carriera” con la passione per le due ruote

 

Laura, da dove nasce la sua passione per la biciclette?

Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

La mia passione non ha radici lontanissime. Nel settembre del 2008 ho iniziato a conoscere questo sport come forma di aggregazione e di socializzazione. Diciamo che io ho iniziato a pedalare come se fosse una sfida personale, per vedere e capire quanti chilometri sarei stata in grado di percorrere in compagnia di persone più allenate di me.

 

Le prime gare?

Beh, inizialmente facevo soltanto delle lunghe passeggiate sul lungomare “Falcomata” di Reggio Calabria, poi comprai la prima bici da corsa nel 2009 e da lì cominciai a fare delle uscite domenicali con dei gruppi ciclistici locali. Diciamo che in sella alla MTB ho scoperto le bellezze dei miei luoghi, ma la prima gara fu nel 2012.

 

Cosa ricorda di quel giorno?

Ho un ricordo fantastico. Si trattava di una cronometro a squadre con uno scopo benefico, si raccoglievano fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica. Oltretutto, la mia squadra vinse la categoria femminile, fu un inizio esplosivo per me.

 

La sua passione per il ciclismo però non si limita al solo aspetto agonistico, tanto che lei è impegnata su più fronti, giusto?

Sì, vero. Premetto che, con il tempo, la mia passione per questa disciplina è aumentata costantemente anno dopo anno. Premetto anche che il mio tempo a disposizione per gli allenamenti è sempre più ristretto a causa della mia professione di avvocato. Questa situazione ha fatto sì che, quasi per gioco, ho iniziato a partecipare alle manifestazioni ACSI come giudice di gara, ovviamente dopo aver frequentato il corso per giudici di gara della provincia di Reggio Calabria. Negli ultimi anni ho anche ricoperto più volte il ruolo di Presidente di Giuria, grazie alle conoscenze acquisite in questi anni in materia ciclistica.

 

Il suo è un ciclismo a 360°…

Assolutamente sì. Diciamo che il mio punto di vista è completo e questo grazie al fatto che l’aspetto dirigenziale-organizzativo mi ha certamente completata. La cultura ciclistica si acquisisce di anno in anno e in questo modo si scoprono le sfaccettature più diverse di questo sport. Oltretutto, il 2015 è stato un anno importante con alcune novità molto positive per me. A fine anno mi sono trovata a sostituire il Responsabile Provinciale del Comitato Reggio Calabria e così ho ricoperto la carica di delegata di tale comitato al Convegno Nazionale ACSI Ciclismo lo scorso 7 novembre.

 

 

 

 

Il movimento di una regione come la Calabria è certamente diverso da quello delle regioni del Nord o del Centro Italia. Questo suo impegno nel mondo dirigenziale del ciclismo quanto è importante per la sua regione?

Credo sia importantissimo e sono orgogliosa di poter dire la mia e essere in qualche modo portavoce della mia regione. Proprio il 7 novembre ho avuto modo di incontrare e conoscere il Responsabile Nazionale di ACSI Ciclismo, il dottor Emiliano Borgna, persona carismatica, preparata e disponibile. Quest’incontro è stato determinante, mi ha permesso proprio di confrontarmi con lui. Ho potuto mettere al corrente i vertici di ACSI sulle differenze tra la nostra realtà e i comitati del Nord. L’incontro con il dottor Borgna ha permesso di focalizzare i settori su cui puntare per fare crescere il movimento anche in meridione.

 

Quali saranno le novità per il futuro in seno ad ACSI nella sua regione?

Molte, proprio grazie al confronto con l’Avvocato Emiliano Borgna abbiamo realizzato l’idea di dare un tocco diverso a Reggio Calabria in questo 2016 con l’assegnazione di 2 importanti manifestazioni Nazionali Acsi Ciclismo: la Coppa del Mondo di mtb Acsi denominata “Aspromarathon” che si celebrerà nel paesaggio aspromontano calabrese il 2 ottobre 2016 e il Campionato Centro Sud cronometro a squadre e a coppie che invece si celebrerà nel km definito più bello d’italia il “Lungomare Falcomata’” il 1 maggio 2016. Il Comitato Acsi ciclismo di Reggio Calabria ha in serbo una stagione  ciclistica 2016 molto articolata sia per il numero di gare che le Asd affiliate organizzeranno sul territorio sia per la varietà delle manifestazioni che abbraceranno tutte le specialità di questo sport, ovvero il Campionato ciclocross Acsi in collaborazione con La Sicilia, molteplici gare su strada a circuito, mediofondo, gare di mtb e cronometro. Sarà una stagione variegata al fine di creare la novità e non essere ripetitivi nella scelta dei campionati.

 

Laura, la ringraziamo per le sue parole e per la sua disponibilità.

Grazie a voi e buon ciclismo agli amici di INBICI!

 

A cura di PAOLO MEI fonte Redazione INBICI magazine febbraio 2016

1) IMG 5401.JPG
2) PB280174
3) DSC08015
 

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

Ti potrebbero Interessare

NIBALI: “MI SENTO MEGLIO, OGGI ERA GIUSTO PROVARCI”

Vincenzo Nibali è stato uno dei protagonisti della tappa con arrivo al Tourmalet. Lo Squalo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *