Sfondo Assos SFONDO ASSOS SFONDO COSMOBIKE
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > DONNE. LA COPPA ROSA È DELLA PATUELLI
La Patuelli vince la Coppa Rosa

DONNE. LA COPPA ROSA È DELLA PATUELLI

Condividi

Un vero uragano, la giovane romagnola, che non dà tregua alle avversarie. Re Artù Factory Team presente su tutti i podi più importanti della stagione.

Sono ancora tanti gli impegni ciclistici, sia su strada sia in pista,che si susseguiranno nella stagione, ormai entrata nell’ultimo mese di gare. Le ragazze della Re Artù Factory Team, sorrette da uno stato di forma e condizione fisica eccellente, inanellano prestazioni convincenti e risultati di grande rilievo.

Il 28 Agosto, nel Velodromo di Fiorenzuola (Pc), si è svolto il “Memorial Pavesi”. Tra le Allieve, Alessia Patuelli, con una Corsa a Punti all’attacco sin dalle prime battute, ha da prima ridotto il gap di punti rispetto alle avversarie, per aggiudicarsi la Classifica Omnium vincendo l’ultima volata. Tra le Esordienti, prova maiuscola di Chiara Baruzzi, che vincendo tutte le prove, ha nettamente fatto sua la Classifica Omnium.

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

 

Domenica 2 Settembre si è svolto il Trofeo “Smanie Idee Casa” a Martellago (Ve) dove Alessia Patuelli ha bissato la vittoria ottenuta nel 2017 con una “volata delle sue”, capace di staccare le avversarie al termine di una condotta di gara autorevole da parte della squadra. La Esordiente Gaia Bolognesi non è invece riuscita a trovare la strada libera e così si è accontentata del 6° posto.

Martedì 5 Settembre, nel Velodromo di Forlì, in occasione dell’ultima gara del calendario pista, nel “Memorial Giglio-Secondo Pantieri”, dominio del podio Omnium delle ragazze Esordienti. Prima la Baruzzi, seconda la Zanzi e terza la Bolognesi, mentre nella categoria Allieve, ottima prova di Emma Cavina, terza classificata.

Ma veniamo alla gara clou dell’inizio del mese di Settembre: la Coppa Rosa a Borgo Valsugana (Bg), dove Sabato 8 la Re Artù Factory Team ha vissuto una delle giornate più gloriose della sua storia ciclistica.

Alessia Patuelli ha trionfato e portato con sé sul podio il D.S. Mauro Orlati a coronamento di una gioia sognata, cercata, voluta, e che ancora mancava nel palmares del sodalizio romagnolo. Che dire della corsa? L’attesa della salita di Telve era palpabile nel gruppo. Allo scollinamento, la Patuelli ha controllato il gruppetto delle sei migliori atlete del ranking federale, per poi impostare la volata nel modo più congeniale alle sue doti, senza lasciare spazio ad un’eventuale rimonta, tagliando il traguardo a mani alzate con una bici di vantaggio.

Nelle gare riservate alle Categorie Esordienti di 1° e 2° anno le ragazze non hanno trovato la grinta e la voglia necessaria per ottenere un buon risultato.

Infine Domenica 9 Settembre a Fiumicino (Fc) le ragazze della Re Artù Factory Team sono state impegnate nella gara con le categorie Esordienti 1° e 2° anno Maschili nella prova valida per il Campionato Provinciale Femminile Donne Esordienti e Donne Allieve. Le ragazze Esordienti, che hanno corso in promiscuità con gli Esordienti Maschi di 1° anno, sono state capaci di non farsi spaventare nella volata di gruppo, riscattandosi da una opaca prestazione del giorno prima. Gaia Bolognesi si è classificata al 6° posto, aggiudicandosi la maglia di Campionessa Provinciale Donne Esordienti Strada, mentre Sara Capellari chiude al 9° posto. Le Allieve, in gara con gli Esordienti Maschi di 2° anno, dopo una gara velocissima e combattuta, hanno visto Alessia Patuelli ottenere la ottava posizione e la maglia di Campionessa Provinciale Donne Allieve Strada.

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

lantidoping-del-coni-jpg

DOPING – LA WADA POTRA’ RIANALIZZARE CAMPIONI DI ATLETI RUSSI

CondividiUna delegazione della Wada, World Anti-Doping Agency, farà visita al laboratorio antidoping di Mosca il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *