SFONDO ASSOS
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
Sfondo Assos
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > DOSSIER SPORT E MEDICINA: AGOPUNTURA, QUEL PIZZICO BENEFICO

DOSSIER SPORT E MEDICINA: AGOPUNTURA, QUEL PIZZICO BENEFICO

Importato in Occidente dagli antichi cinesi, l’agopuntura ancora oggi viene considerato uno dei rimedi terapeutici più efficaci contro disturbi artrosici ed artritici, ma anche contro gli squilibri della sfera emotiva

 

Con il termine agopuntura si intende la stimolazione di punti della superficie corporea per mezzo di aghi a scopo terapeutico. Si tratta di una branca della Medicina Tradizionale Cinese molto efficace in alcuni specifici campi di applicazione.

L’agopuntura è senz’altro la branca della Medicina Tradizionale Cinese più nota al pubblico occidentale, anche perché è stata la prima tecnica terapeutica orientale ad essere introdotta in Europa, dapprima nel XVII° secolo grazie ad olandesi e portoghesi che intrattenevano relazioni commerciali dirette con l’impero della Cina e successivamente, nel secolo XX°, da medici di origine indocinese. Oggi l’Agopuntura è praticata in tutto il mondo ed è scelta come terapia da milioni di persone.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Come funziona?

Secondo la teoria dei meridiani o canali energetici, il nostro corpo è percorso da vie che conducono e regolano l’energia prodotta e immagazzinata dagli organi e dai visceri, garantendo tutte le funzioni vitali.

Su ogni meridiano sono stati individuati nei secoli dei punti che sfociano sulla superficie cutanea, nei quali è possibile percepire l’energia e agire su di essa. Si tratta appunto dei cosiddetti “agopunti”.

Come si usano gli aghi?

In una seduta di agopuntura, il medico, che ha già posto una diagnosi nel corso della visita secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese, individua sulla superficie corporea del paziente i punti che, combinati fra loro, costituiscono la formula terapeutica prescelta. Attualmente vengono usati aghi monouso sterili di acciaio e rame, che garantiscono la massima sicurezza igienica.

Anche se in ogni caso si procede ad inserire con una manovra rapida e per lo più indolore l’ago negli strati superficiali della cute, per ottenere la stimolazione esatta che il medico ricerca al fine di conseguire un dato risultato, l’ago va più o meno approfondito e manipolato in modo opportuno. In questa fase, il paziente avverte delle sensazioni caratteristiche (formicolio, senso di pesantezza, sensazione di scossa elettrica o altro) che indicano la dinamizzazione dell’energia nel meridiano operata dalla stimolazione dell’ago. A questo punto gli aghi vengono lasciati inseriti nel punto per 20 – 30 minuti.

Quali sono gli effetti dell’agopuntura?

Alcuni sono immediatamente percepibili: ad esempio l’effetto rilassante e l’azione antidolorifica si manifestano nel giro di pochi minuti dall’inserzione dell’ago. Altri effetti, coinvolgendo sistemi energetici complessi, vengono avvertiti a distanza di tempo.

L’Agopuntura, intesa nel contesto della Medicina Tradizionale Cinese, può essere considerata a ragione come una tecnica terapeutica di per sé quasi completa, in grado di apportare beneficio a numerosissime patologie.

In Occidente, da parecchi anni, l’Agopuntura è messa al vaglio dalla medicina ufficiale e sono numerosissimi gli studi pubblicati sulle sue più diverse applicazioni. Nelle banche dati scientifiche addirittura i lavori sull’Agopuntura superano per numero quelli sull’Omeopatia. Pur mancando ancora studi attendibili su tutte le applicazioni, sono state ormai accertate le virtù dell’Agopuntura in alcuni campi specifici.

Le patologie

Le applicazioni cliniche dell’Agopuntura riconosciute efficaci dalla comunità scientifica riguardano generalmente gli effetti della stimolazione di uno specifico agopunto, anche se nella tradizione cinese vengono utilizzati più punti combinati secondo precisi criteri di sinergia. In particolare è provata l’efficacia su alcune patologie. Esistono infatti numerose evidenze, al momento indagate attraverso progetti di studio in parecchi paesi, dell’efficacia dell’Agopuntura in diverse patologie: lombalgia, sciatalgie, disturbi artrosici ed artritici, cefalea, emicranie, nevralgia del trigemino, ipertensione arteriosa, disturbi del climaterio, disturbi del ritmo mestruale, menopausa, disturbi del sonno, disturbi della digestione, vertigini ed acufeni, riniti allergiche, dissefuazione del fumo e disturbi della sfera emotiva.

I dati che provengono da questi studi condotti in Italia e all’estero sono molto incoraggianti e confermano che non si tratta soltanto di una tecnica antalgica (ambito nella quale spesso viene confinata), ma di un approccio terapeutico capace di regolare profondamente la fisiologia dell’organismo umano.

Considerando la virtuale assenza di effetti collaterali, l’Agopuntura si pone oggi come un promettente e sicuro strumento terapeutico. E’ comunque di primaria importanza rivolgersi sempre a medici di provata esperienza e che abbiano seguito un iter formativo specifico.

a cura del Dr. Bruno Valeri Medico Chirurgo  Specialista in Agopuntura e del Dr. Maurizio Radi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © INBICI MAGAZINE

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

STASERA ALLE 18:30 L’ULTIMA PUNTATA DEL 2018 DI ULTIMO CHILOMETRO. ECCO A VOI GLI OSPITI

Come ogni martedì torna l’appuntamento con Ultimo Chilometro, il programma radiofonico interamente dedicato al mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *