SFONDO ASSOS Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKE
Assos Top
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > DUBAI TOUR 3^ TAPPA
dubai-tour-3-tappa-1-jpg
DUBAI TOUR 3^ TAPPA 1

DUBAI TOUR 3^ TAPPA

Condividi

Splendido successo di John Degenkolb che domina la tappa regina del Dubai Tour 2015.

 

Con una splendida accelerazione sul muro finale verso Hatta Dam, il portacolori della Giant – Shimano riesce a fare il vuoto, rendendo vana la rimonta della coppia Movistar formata da Alejandro Valverde e Juan Josè Lobato. Segnali importanti arrivano da Filippo Pozzato (Lampre – Merida) che chiude in quarta posizione davanti ad un ottimo Marco Canola (Unitedhealthcare). Per Degenkolb arriva anche la maglia blu di leader della classifica generale.

Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

 

La fuga buona parte dopo 25 chilometri, promossa da Mohammed Al Murawwi (Sky Dive Dubai). Sulla ruota del corridore asiatico si riportano anche Luka Pibernik (Lampre – Merida), Alessandro Bazzana (Unitedhealthcare), Martijn Verschoor (Novo Nordisk) e Vladimir Gusev (Sky Dive Dubai). Il gruppo lascia fare, controllato dalla Etixx – QuickStep, molto attenta soprattutto nella fase centrale quando il vento inizia a farsi forte.

La corsa inizia a farsi movimentata con l’arrivo delle prime asperità di giornata. Davanti restano solamente Pibernik e Bazzana mentre dietro a scuotere la quiete ci pensano due cadute senza gravi conseguenze. A 44 chilometri dalla conclusione gli uomini della CCC – Sprandi, della BMC e, soprattutto, della Movistar iniziano ad alzare il ritmo e il gruppo si spezza con il leader Mark Cavendish (Etixx – QuickStep) che resta attardato. Il britannico non vuole mollare senza lottare e, dopo aver gestito le energie in salita, mette i suoi a tirare a tutta. Inizia così una lotta serrata con l’andatura che aumenta in maniera significativa. I primi a farne le spese sono Pibernik e Bazzana che a 34 chilometri dall’arrivo vengono ripresi.

 

L’inseguimento della Etixx viene premiato e il gruppo si ricompatta ai meno 30 e, subito dopo decide di partire Francisco Mancebo (Sky Dive Dubai). L’esperto spagnolo sfrutta una fase di rilassamento in gruppo arrivando a guadagnare anche un 1’30”. Quando però dietro tornano a fare sul serio il suo margine inizia a scemare costantemente. A poco più di dieci dall’arrivo provano Angel Vicioso (Katusha) prima e Janez Brajkovic (Unitedhealthcare) poi ad andare all’attacco e riportarsi sul battistrada. I tentativi dello spagnolo e dello sloveno non hanno fortuna mentre meglio va a Lars Boom (Astana) che, sfruttando le sue doti di passista, supera i contrattaccanti rientrando sulla testa della corsa.

 

In gruppo la Movistar decide di prendersi le sue responsabilità, incaricandosi dell’inseguimento che culmina ai meno 5 un ricompattamento generale. L’avvicinamento allo strappo finale è una battaglia tra gregari per portare i capitani nelle migliori posizioni. Il più abile in questo senso è Vincenzo Nibali (Astana) che, calatosi bene in un inedito ruolo, riesce a portare il compagno Alexey Lutsenko nelle migliori posizioni agli ultimi 300 metri. Il kazako lancia la sua accelerazione non appena la strada inizia a salire ma la sfortuna è in agguato e un problema meccanico lo costringe a rialzarsi. Parte allora John Degenkolb (Giant – Alpecin) che con la sua accelerazione fa il vuoto. Sfoderando una potenza impressionante, il tedesco effettua una volata in salita di quasi 250 metri, resistendo alla rimonta degli avversari.

 

 

 

Ordine D’arrivo

 

1. John Degenkolb (Giant – Alpecin)

2. Alejandro Valverde (Movistar) a 2″

3. JuanJo Lobato (Movistar) st

4. Filippo Pozzato (Lampre – Merida) st

5. Marco Canola (Unitedhealthcare) st

6. Philippe Gilbert (BMC) st

7. Grega Bole (CCC Polsat) st

8. Brent Bookwalter (BMC) a 7″

9. Geraint Thomas (Sky) st

10. Edgar Pinto (SkyDive Dubai) st

 

Fonte spaziociclismo.it

Degenkolb 2015
imgNews32Big
   

Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

AL VIA LA 6 GIORNI DI GAND: VIVIANI C’È!

CondividiIn pista Viviani e Keisse, tanta la concorrenza Dopo le due medaglie conquistate ai Campionati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *