SFONDO ASSOS
domenica , 25 Agosto 2019
INBICI STORE BANNER TOP NERO
INBICI STORE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > DUBAI TOUR: PARATA DI STELLE NEGLI EMIRATI ARABI
dubai-tour-parata-di-stelle-negli-emirati-arabi-1-jpg

DUBAI TOUR: PARATA DI STELLE NEGLI EMIRATI ARABI



La seconda edizione del Dubai Tour, corsa organizzata da RCS, si presenta come una delle gare con il campo partenti, quantomeno sulla carta, più competitivi al mondo. In pochi sono stati capaci di resistere al richiamo dl caldo per trovare il giusto colpo di pedale in vista delle corse più importante della stagione.

 

Quattro tappe e tre volate previste, con i grandi dello sprint mondiale pronti a darsi battaglia. La terza frazione, invece, si concluderà su uno strappo con pendenze che arriveranno addirittura al 17% negli ultimi 100 metri  

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ISTRIA Granfondo banner blog
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

 

Per quanto riguarda gli sprint, sono due i nomi che dovrebbe canalizzare l’attenzione: Mark Cavendish e John Degenkolb. L’inglese, che ha già conquistato un successo in questa stagione al Tour de San Luis, mentre l’avversario sarà all’esordio stagionale e potrebbe avere le gambe ancora ingolfate dopo la preparazione invernale. Per Cav è l’occasione giusta per rilanciarsi dopo un 2014 non facile culminato con il ritiro al termine della prima tappa del Tour de France. Degenkolb, invece, dovrebbe puntare sulle grandi classiche, che già lo scorso anno lo hanno visto protagonista, per quanto non vincente. Attenzione anche agli uomini del Team Sky, che si presenteranno ai nastri di partenza con Elia Viviani e Ben Swift per giocarsi piazzamenti importanti nelle volate di gruppo. Per rimanere in Casa Italia prova importante per la Bardiani-CSF di Paolo Simion e Nicola Ruffoni, che già lo scorso anno ha dimostrato di poter fare bene anche in campo internazionale.

 

Per la classifica generale, visto l’arrivo quantomeno insidioso della prima tappa, il favorito potrebbe essere Alejandro Valverde, che ha già un paio di corse nelle gambe e un successo in questo primo scorcio di 2015. È alla prima corsa stagionale, invece, Philippe Gilbert (BMC). Il finale della terza tappa sembra adatto anche alle sue caratteristiche, al pari di quel Joaquim Rodriguez (Katusha) che si è sempre trovato a meraviglia su strappi con pendenze di questo tipo. Da non sottovalutare anche Degenkolb, che potrebbe sfruttare la propria potenza per i 200 metri finali, i più impegnativi, e chiudere nelle prime posizioni.

 

Visto il percorso è impossibile chiedere risultato a Vincenzo Nibali, che però ha scelto Dubai per aprire il proprio 2015, prima tappa di avvicinamento al Tour de France, sui cui lo Squalo dello Stretto dovrebbe aver incentrato la preparazione. In queste corse è importante trovare la gamba giusta per presentarsi in buone condizioni ad aprile, quando Vincenzo dovrebbe prendere il via, con ambizioni importanti, alla Liegi-Bastogne-Liegi.

 

fonte www.olimpiazzurra.com

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

 

imgNews23Big
     

Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ISTRIA Granfondo banner blog
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *