SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

EMERGENZA COVID: EMILIA ROMAGNA IN ZONA GIALLA, ECCO LE REGOLE


Il Premier Giuseppe Conte spiega il nuovo decreto in vigore da venerdì 5 novembre e suddivide l’Italia in tre fasce: gialla, arancione e rossa. L’Emilia Romagna è zona gialla.

Nella fascia rossa, con rischio alto c’è la Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle D’Aosta. Puglia e Sicilia vengono inserite in quella arancione (intermedio) e tutte le altre in quella gialla (con criticità moderata), cioè Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Toscana, Molise, Marche, Sardegna e Friuli Venezia Giulia “compresa la Campania con le restrizioni più lievi previste per l’emergenza Covid”, ha sottolineato Conte.

Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

Le regole per le Regioni in fascia gialla.

  • limitazione della circolazione delle persone — il cosiddetto «coprifuoco»— alle 22; – per uscire di casa dopo le 22 occorrerà un’autocertificazione
  • saranno chiusi musei e mostre
  • le scuole superiori saranno costrette a offrire didattica a distanza
  • le scuole elementari e medie potranno fare didattica in presenza ma gli studenti dovranno portare la mascherina
  • nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole
  • sui mezzi di trasporto pubblico la capienza massima sarà del 50%
  • le prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni sono sospese
  • sono chiusi i corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.

Resta come sempre fortemente raccomandato a tutti, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.

Per circolare in Regione non sarà necessaria alcuna autocertificazione: nel caso in cui occorresse recarsi per motivi indifferibili in una Regione «rossa» invece sarà necessario averla.

Le regole per Piemonte, Lombardia, Calabria e Valle d’Aosta (zona rossa).

  • sarà vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione, salvo i casi di necessità, urgenza, motivi di salute, lavoro e istruzione)
  • sarà vietato ogni spostamento anche all’interno del territorio stesso (sempre fatte salve le esigenze viste qui sopra)
  • saranno chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole e altri negozi
  • saranno chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle 22, la ristorazione con asporto
  • saranno sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto
  • sarà consentito uscire per fare una passeggiata in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina; è
  • sarà consentito uscire di casa per fare attività sportive in forma individuale (corsa, bicicletta…)
  • rimarranno aperte per l’attività scolastica in presenza i servizi per l’infanzia, la scuola elementare e la prima media. Tutte le altre classi dovranno ricorrere alla didattica a distanza.

Per circolare sarà necessaria un’autocertificazione.

Le regole per Puglia e Sicilia (zona arancione).

  • coprifuoco dalle 22 valido in tutta Italia
  • sarà vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione (salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza)
  • saranno consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza — cioè sarà possibile portare i figli a scuola, e andarli a riprendere — e sarà consentito il rientro nel proprio domicilio o nella propria residenza
  • sarà vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel proprio comune
  • saranno chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ad esclusione delle mense e del catering. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio.

Per circolare in Regione non sarà necessaria alcuna autocertificazione: nel caso in cui occorresse recarsi per motivi indifferibili in una Regione «rossa» invece sarà necessario averla.

a cura di Mario Pugliese

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *